Giornale di informazione di Roma - Sabato 16 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Ciclabili a Roma. "In quattro anni nulla č cambiato"

colonnine Sos a Tor di Valle ancora non funzionanti

Il 17 agosto di quattro anni fa il ciclista Luigi Moriccioli veniva barbaramente aggredito ed ucciso, per pochi spicci, mentre era sulla sua bici, sulla pista ciclabile di Tor di Valle. A distanza di quattro anni -secondo il presidente dell'associazione "BiciRoma" Fausto Bonafaccia- nulla è cambiato in termini di sicurezza.

La denuncia arriva dall'associazione di ciclisti romani. "Di quel tragico episodio di quattro anni fa alcuni rappresentanti delle istituzioni, che facevano proclami sulla necessità di migliorare la sicurezza dei ciclisti romani oggi - sostiene il fondatore BiciRoma, associazione che conta 6.500 iscritti - sembrano proprio non ricordare nulla. Basti dire che a tre settimane dalla denuncia del mancato funzionamento delle colonnine Sos proprio sulla ciclabile di Tor di Valle, le stesse ci risultano essere ancora non funzionanti. Inoltre la grave situazione al Viadotto della Magliana continua ad essere irrisolta, nonostante gli annunci erroneamente trionfalistici. I controlli, se ci sono, sembrano essere quanto meno inadeguati viste le tante e ripetute situazioni documentate. Ci auguriamo - conclude il presidente di "BiciRoma"- non si aspetti un nuovo fatto criminale per riportare alla normalità le piste ciclabili romane ricadute nel degrado e nell'insicurezza, stato che ne sta decretando l'abbandono da parte di tanti cittadini che (giustamente) non se la sentono di percorrere i tratti più esterni".

LA REPLICA "Da settembre nuovi lavori" - La replica alla denuncia di "BiciRoma" arriva dal delegato del sindaco Alemanno alla Sicurezza Giorgio Ciardi che promette che "da settembre partiranno i lavori per la messa in sicurezza del tratto della pista ciclabile di Tor di Valle. La revisione delle colonnine Sos e della videosorveglianza si è resa necessaria a partire dal deterioramento subito dagli impianti per l'azione del maltempo".

[16-08-2011]

 
Lascia il tuo commento