Giornale di informazione di Roma - Martedi 12 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Stabilimenti balneari: 1 milione di euro sottratto al Fisco

Riscontrati anche casi di manodopera irregolare

Un’evasione fiscale sul 45% dei ricavi dichiarati. Ed è solo un primo bilancio dell’operazione condotta dall’agenzia delle entrate sugli stabilimenti balneari del litorale laziale. Ostia, Fiumicino, Anzio, Fregene e Nettuno le località sotto esame. Numeri alla mano, l’operazione ha rilevato un “occultamento di ricavi per oltre 1 milione di euro rispetto a quelli dichiarati” si legge nella nota diffusa dall’Agenzia, “e un reddito medio di 86mila euro a fronte di circa 18mila comunali al fisco”.

“E’ chiaro che se c’è qualcuno che non rispetta le regole è giusto che venga accertato, afferma Simonetta Mancini, presidente dell' associazione Balnearia litorale romano. E’ anche vero” continua Mancini “che lo Stato cerca di fare cassa, in questo particolare momento”.

Evasione Evasione fiscale ma non solo.  In alcuni stabilimenti gli agenti hanno riscontrato anche casi di manodopera irregolare. 10 finora le strutture sottoposte agli accertamenti, altre 44 sono nel mirino. L’attività investigativa e’ iniziata dopo le discordanze emerse tra il reddito dichiarato e l’analisi di parametri specifici come il numero di ombrelloni e cabine, ristoranti e bar di ogni stabilimento. E il monitoraggio proseguirà per tutta l’estate

[16-08-2011]

 
Lascia il tuo commento