Giornale di informazione di Roma - Martedi 12 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Campo nomadi Tor de Cenci, bimbo muore folgorato

"Tragica fatalità. Campo rom chiuso entro l'anno"

Un bimbo, figlio unico di una famiglia nomadi è morto folgorato nel campo rom tollerato a Tor de' Cenci, vicino al suo container. Il piccolo, di appena un anno, stava giovando con una palla quando per recuperare il giocattolo ha toccato accidentalmente un filo elettrico scoperto del frigorifero. Inutili i soccorsi ed il ricovero all'ospedale Sant'Eugenio, il piccolo è morto poco dopo aver preso la scarica elettrica.

Il campo di Tor de' Cenci, dove vivono circa 400 persone è sulla via Pontina dopo Mostacciano. Pur essendo un campo tollerato è uno degli insediamenti rom più contestati nella capitale. Fu installato sotto la giunta Veltroni, poi nell'aprile 2010, i 360 residenti del "campo tollerato" entrarono in conflitto con il Comune dopo aver rifiutato il trasferimento in un’altra struttura nell’ambito del Piano nomadi.

CAMPO ROM CHIUSO ENTRO L'ANNO - "Il campo tollerato di Tor dè Cenci verrà chiuso entro la fine dell'anno. -annuncia il vicesindaco di Roma Sveva Belviso- Il piano del Comune prevede solo campi autorizzati e questo episodio tragico lo dimostra. Il bimbo morto folgorato nel campo rom di Tor de Cenci, in realtà, viveva nel Camping river, un campo autorizzato, ed era stato portato a Tor de cenci dalla mamma l'altro ieri -spiega il vicesindaco Belviso- perché al Camping river i genitori dovevano effettuare dei lavori di ammodernamento del loro container. Per questo, la sua morte è una tragica fatalità".


 
 

[03-08-2011]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE