Giornale di informazione di Roma - Lunedi 18 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Esodo estivo: la città si svuota

traffico sotto controllo, affollati Fiumicino e Civitavecchia

Ultimo week-end di luglio: in cielo, per terra o via mare è iniziata la grande fuga dalla città. All'aeroporto "Leonardo Da Vinci" di Roma sono previste punte record di traffico. Nel week-end sono valutati in oltre 350 mila i passeggeri in transito, tra arrivi e partenze, nello scalo della capitale, con una media di quasi 117 mila al giorno. Nonostante l'affollamento dei viaggiatori, il traffico nell'aeroporto si svolge regolarmente, senza che si registrino code particolari o attese prolungate per i bagagli.

Anche a Civitavecchia  è il primo fine settimana di grande esodo, in particolare verso la Sardegna. Nel primo porto laziale tutte le navi di linea per Olbia, Cagliari, Arbatax e Golfo Aranci viaggiano quasi a pieno carico, nonostante gli aumenti generalizzati del costo dei biglietti. Tra le novità di quest'anno, il ritorno del collegamento per Golfo Aranci, in passato gestito dalle Fs, ed ora dalla compagnia regionale "Saremar" e, da oggi, il raddoppio delle corse giornaliere dei due traghetti veloci (ex ) Tirrenia, che portano a 10 le partenze nell' arco delle 24 ore. Molto articolata la scelta delle compagnie, oltre a quelle già citate, nel periodo estivo: sulla tratta operano "Moby", "Snav" e "Corsica Ferries". Finora il grande afflusso di passeggeri e mezzi non ha creato problemi alle operazioni di imbarco, che si sono svolte regolarmente, senza far registrare ritardi.

In autostrada traffico sempre intenso e difficile verso il Sud Italia. L'esodo verso le località di vacanza, cominciato ieri pomeriggio, è continuato questa mattina con un forte aumento della circolazione verso le località del Sud, ma anche del Basso Lazio e dell'alta Ciociaria. La polizia stradale di Frosinone ha potenziato tutti i servizi di vigilanza e sta monitorando costantemente l'evolversi della situazione. Le previsioni da 'bollino nero' sono state confermate. In migliaia sono diretti, oltre che al Sud, nelle stazioni di villeggiatura del litorale laziale e nelle principali stazioni di montagna e termali dell'alta Ciociaria. Specie in quest'ultimo caso si prevede una forte affluenza di vacanzieri nel Frusinate tra Fiuggi, Altipiani di Arcinazzo, Filettino, Serrone, così come nei centri della Valcomino.

La Capitale si svuota, per la gioia di chi vuole o è costretto a rimanere. Ed una buona notizia rende le calde vacanze romane più sopportabili. Nei mesi di giugno e di luglio a Roma si è registrato un calo del 30 per cento per quanto riguarda la presenza di zanzare, sia tigre sia normali. "Un ottimo risultato ottenuto grazie a una serie di iniziative che, in collaborazione con l'Ama, abbiamo messo in campo", ha dichiarato l'assessore all'Ambiente di Roma Capitale, Marco Visconti. "Determinante - ha aggiunto - è stata l'operazione di prevenzione partita a maggio, con largo anticipo rispetto al passato, che ha interessato i 350 mila tombini della capitale. In tutti i Municipi si è concluso il primo ciclo di interventi, gli altri tre verranno effettuati nei prossimi mesi, fino alla fine di ottobre, per un totale di 1,4 milioni di interventi".

[31-07-2011]

 
Lascia il tuo commento