Giornale di informazione di Roma - Sabato 16 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
A tutto gas
 
» Prima Pagina » Sport Roma » A tutto gas
 
 

Motogp: Stoner re della Laguna

L'australiano fatica all'inizio ma con un solo sorpasso nel finale su Lorenzo va a vincere la gara

Come tradizione ad ogni evento negli USA la partenza è preceduta dall'inno nazionale. Un gran premio che ha visto il ritorno di Loris Capirossi ma ha perso De Puniet, che nella caduta di ieri ha rimediato due fratture alle vertebre lombari e al bacino.

Parte bene Lorenzo che alla fine del primo giro guadagna già un secondo su Pedrosa, terzo Stoner e Rossi in settima dopo la bagarre con Spies che passa al sesto posto. Il colpo di scena lo regala suo malgrado Simoncelli, si trovava in quinta posizione prima di stendersi e finire anticipatamente la sua gara. Le prima quattro posizioni non cambiano con i primi tre(Lorenzo, Pedrosa e Stoner) con un po' di vantaggio su Dovizioso. Rimane tutto invariato fino al 16esimo giro quando Stoner al cavatappi sorpassa Pedrosa e si mette alla caccia di Lorenzo.
Stoner si fa sotto e a 6 giri dalla fine passa Lorenzo all'esterno in fondo al rettilineo, Pedrosa alza bandiera bianca e sembra accontentarsi del terzo posto. Stoner invece non si accontenta e prende il largo arrivando primo sul traguardo. Sul podio anche Lorenzo e Pedrosa. Spies termina quarto dopo una rimonta alle spese di Dovizioso, quinto. Valentino Rossi ottiene il massimo e dopo una gara corsa in compagnia dell'altra Ducati di Hayden termina sesto.  

Stoner, che è sempre al comando nella generale, guadagna così 5 punti su Lorenzo portandosi a 193. Lo spagnolo è a quota 173, Dovizioso terzo con 143 punti. 

L'ordine di arrivo:
1 Casey STONER AUS Repsol Honda Team Honda 158,0 43'52.145
2 Jorge LORENZO SPA Yamaha Factory Racing Yamaha 157,7 +5.634
3 Dani PEDROSA SPA Repsol Honda Team Honda 157,4 +9.467
4 Ben SPIES USA Yamaha Factory Racing Yamaha 156,8 +20.562
5 Andrea DOVIZIOSO ITA Repsol Honda Team Honda 156,8 +20.885
6 Valentino ROSSI ITA Ducati Team Ducati 156,2 +30.351
7 Nicky HAYDEN USA Ducati Team Ducati 156,2 +31.031
8 Colin EDWARDS USA Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 155,3 +45.502
9 Hector BARBERA SPA Mapfre Aspar Team MotoGP Ducati 155,0 +51.549
10 Hiroshi AOYAMA JPN San Carlo Honda Gresini Honda 154,0 +1'08.850
11 Karel ABRAHAM CZE Cardion AB Motoracing Ducati 154,0 +1'09.132
12 Loris CAPIROSSI ITA Pramac Racing Team Ducati 152,3 1 Giro
13 Toni ELIAS SPA LCR Honda MotoGP Honda 150,9 1 Giro


Vincenzo Samà 
 
 

[25-07-2011]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE