Giornale di informazione di Roma - Sabato 16 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Donna carbonizzata in baracca ad Ostia

il corpo senza vita vicino a quello del suo cane

Si chiamava Beata Nizialek ed aveva 43 anni. Stava preparando la cena quando la baracca è stata avvolta dalle fiamme. Non è riuscita a fuggire dall’incendio ed è morta carbonizzata affianco al suo cagnolino che non l’ha abbandonata.

E’ la storia di emarginazione e povertà di una donna polacca che viveva in una casupola di legno e plastica in via dei Pescatori, in prossimità del Borghetto dei Pescatori, ad Ostia.
La sua baracca, ieri sera, è andata distrutta dalle fiamme e le forze dell’ordine solo questa mattina sono riuscite ad identificare la vittima, disoccupata e che divideva l’abitazione col suo compagno, anche lui polacco. Al momento della tragedia l’uomo era fuori per lavoro.

All’interno della struttura abitativa di fortuna i Carabinieri hanno trovato sui fornelli una padella con del cibo. Secondo i Vigili del Fuoco le fiamme sono divampate dall’interno per estendersi poi nel resto della struttura, quasi certamente la donna stava cucinando, poi una fiammata improvvisamente si è propagata fino ad i teli di plastica e alle travi di legno.

Entro domani sarà effettutata l’autopsia della 43enne, che, raccontano alcuni testimoni, aveva il vizio dell’alcol.

[21-07-2011]

 
Lascia il tuo commento