Giornale di informazione di Roma - Martedi 12 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Politica Roma
 
» Prima Pagina » Politica Roma
 
 

Quote rosa in giunta, presentato nuovo ricorso

secondo l'opposizione la nuova giunta Alemanno non rispetta i principi di rappresentanza di genere

Nuovo ricorso al Tar dell'opposizione capitolina sulle quote rosa in giunta e nelle aziende a partecipazione municipale. Il ricorso era stato annunciato da alcuni giorni ed è stato depositato oggi dal consigliere Monica Cirinnà (Pd) e Maria Gemma Azuni (Sel), rispettivamente presidente e vicepresidente della Commissione delle Elette del Comune di Roma.

Secondo l’opposizione il varo della terza giunta Alemanno non ha rimosso i motivi che hanno dato vita al ricorso al Tar per il rispetto della rappresentanza di genere nella Giunta Comunale così come previsto dallo statuto del Comune di Roma. Il ricorso ribadisce che il Sindaco, con le sue scelte, ha deciso nuovamente di aggirare una norma che lo vincola a comporre un organo sul principio della equa rappresentanza tra uomini e donne.

La Cirinnà e la Azuni accusano la volontà politica del sindaco e della sua maggioranza di voler violare lo Statuto e di discriminare le donne escludendole dal governo della città. Il vento è cambiato, si legge in un comunicato congiunto delle sue consigliere, e quando l’aula Giulio Cesare sarà chiamata in autunno a discutere del nuovo Statuto di Roma, presenteremo la nostra proposta per introdurre su ogni nomina, da quella della giunta fino ai cda delle aziende, una rappresentanza paritaria tra uomini e donne del 50%”.

[21-07-2011]

 
Lascia il tuo commento