Giornale di informazione di Roma - Giovedi 14 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Sequestro videopoker illegali

denunciate 5 persone

Apparecchiature modificate in modo da rendere il gioco irregolare. Pulsanti che a distanza consentivano di convertire un videopoker in un innocuo videogame; collegamenti elettrici con semplici fili di rame in grado di cambiare il gioco sullo schermo, oppure una sequenza di numeri per ottenere lo stesso scopo.

Sono alcuni dei sistemi escogitati da titolari di bar, circoli e sale giochi per celare videopoker illegali. Il Comando della Guardia di Finanza di Roma ne ha sequestrati circa quaranta e ha denunciato cinque persone, titolari di esercizi, nell'ambito di una operazione contro il gioco d'azzardo. Il 35 percento dei 70 esercizi commerciali controllati è risultato irregolare.

L'amministrazione dei Monopoli ha stimato che una sola apparecchiatura sulla quale è montato un videopoker può incassare fino a 100mila euro l'anno.


Operazioni di questo tipo mirano a tutelare gli interessi dell'Erario connessi alla riscossione dell'imposta sugli intrattenimenti e a frenare il fenomeno del gioco d'azzardo. In tutti i casi riscontrati, i finanzieri hanno scoperto che l'abilità del giocatore è del tutto ininfluente.

[19-04-2007]

 
Lascia il tuo commento