Giornale di informazione di Roma - Sabato 16 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Polverini in visita alla discarica di Peccioli

Il sito toscano č stato preso a modello dalla giunta del Lazio

La regione Lazio guarda al comune di Peccioli per risolvere il problema rifiuti. è nel piccolo centro in provincia di Pisa che sorge infatti la discarica presa a modello dalla giunta Polverini. La governatrice del Lazio si è recata in visita nel sito, insieme all'assessore regionale ai rifiuti Pietro Di Paolo.

Con loro silvano Crecchi, sindaco del comune di Peccioli, da Renzo Macelloni, presidente della Belvedere Spa, società che gestisce la discarica.
L'impianto copre un'area di 25 ettari: attivo da una ventina d'anni, ogni giorno gestisce 1000 tonnellate di rifiuti che arrivano dalle province di Firenze, Pisa e Prato. Il comune di Peccioli è proprietario al 65% della società Belvedere, e ogni anno grazie alla discarica incassa una decina di milioni di euro. Soldi che sono stati utilizzati per rifare scuole, fogne, strade e parcheggi, per aumentare attività culturali e assistenza sanitaria, per tenere bloccate le tasse da diciotto anni. In più, con il biogas il sito produce energia elettrica e acqua calda.

L'idea, in pratica, è quella di costruire una Peccioli a Fiumicino. Ma con dei distinguo. A differenza di quanto accade nel sito toscano, nelle discariche del Lazio non arriveranno rifiuti non trattati. Così come a Peccioli, invece, non ci sarà un inceneritore, cosa che invece temono i cittadini del litorale romano anche sabato in strada per protestare contro l'ipotesi della discarica a Fiumicino. La società Belvedere e il comune di Peccioli sono pronti a mettere a disposizione la loro esperienza. l'invito che Renata Polverini fa agli amministratori del Lazio è di recarsi in toscana per vedere con i propri occhi come funziona il sito.

[18-07-2011]

 
Lascia il tuo commento