Giornale di informazione di Roma - Lunedi 11 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Arrestato il finto prete rapinatore

Lo scorso aprile l’uomo aveva messo a segno un colpo alla gioielleria Eleuteri

Una decina di giorni di latitanza, e alla fine le manette. Il finto prete che lo scorso 4 luglio aveva rapinato la gioielleria Eleuteri in via Condotti è stato arrestato dai carabinieri del nucleo investigativo di Roma. L’uomo è un 38enne romano, già noto alle forze dell’ordine: alle spalle precedenti per rapina e stupefacenti. Nel 2006 a Civitavecchia aveva messo a segno un altro colpo insieme a quattro complici. 

L’uomo aveva chiuso due commesse in bagno, dopo averle minacciate con una pistola. Dalla gioielleria aveva portato via un bottino di 500mila euro tra soldi e preziosi.

Dopo il furto l’uomo aveva fatto perdere le sue tracce. Un testimone lo aveva visto spogliarsi dell’abito talare in via Belsiana. Senza fissa dimora, il 38enne era saltato da una stanza all’altra, dormendo presso alcuni affittacamere. I carabinieri lo hanno trovati in un alloggio sulla via Cassia: nell’appartamento c’erano ancora le fascette con le quali aveva immobilizzato le due commesse. All’appello mancano invece la pistola (forse solo un giocattolo), l’abito talare e i soldi. Riconosciuto dai testimoni, il finto prete è stato portato a Regina Coeli.

[14-07-2011]

 
Lascia il tuo commento