Giornale di informazione di Roma - Martedi 12 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Presunti abusi a Rignano, il processo riprenderà

il programma prevede un'udienza a settimana

Non dovrà ripartire da zero il processo in corso a Tivoli sui presunti abusi sui bambini della scuola 'Olga Rovere' di Rignano Flaminio. Torna infatti il giudice che se ne stava occupando Marzia Minutillo Turtur e che era stata destinata dal Csm a far parte della Commissione d'esame per il concorso in magistratura.

Con venti voti a favore il plenum di Palazzo dei Marescialli ha oggi revocato la propria precedente decisione, "restituendo" il magistrato al processo. Due le astensioni. Il rischio di un azzeramento del processo era sorto perchè dopo la sostituzione del giudice, i difensori di alcuni imputati si erano opposti all'utilizzazione davanti al nuovo collegio delle deposizioni fino a quel momento raccolte.

Una scelta, quella del Csm, imposta anche dal fatto che al processo, dopo le proteste dei genitori dei bambini sui quali sarebbero stati compiuti i presunti abusi, ora si vuole dare una decisa accelerazione, visto che si passerà dal ritmo di un'udienza al mese, come avviene da un anno, a un'udienza a settimana, a partire da settembre, e a due a cominciare da dicembre. Quella trovata dal Csm è una "soluzione assolutamente condivisibile ed equilibrata", ha detto il vicepresidente Michele Vietti, ringraziando la Commissione per la tempestività del suo intervento.
 
 

[07-07-2011]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE