Giornale di informazione di Roma - Domenica 17 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

San Giovanni: uomo con problemi mentali accoltella tre persone

č stato fermato dalla polizia, rischia il linciaggio

Aveva un enorme coltello da macellaio in mano e correva con lo sguardo vitreo. È questa la scena davanti cui si sono trovati alcune persone questa mattina dove un ragazzo, in cura presso un centro psichiatrico in via Giovanni Battista Piatti, ha accoltellato prima un'infermiera e, dopo essere sceso in strada, due passanti in via Carlo Felice e in piazza Santa Croce in Gerusalemme. L'uomo è stato fermato dagli agenti della polizia della volante Appio. I feriti sono stati trasportati in codice giallo all'ospedale San Giovanni e non sono in pericolo di vita.

"Abbiamo sentito all'improvviso delle urla strazianti provenire dalla strada - hanno raccontato alcuni tecnici che hanno uno studio in via Ludovico di Savoia - e ci siamo affacciati. C'era questo ragazzo vestito tutto di nero e con un volto biancastro che stava accoltellando una donna. Aveva in mano un coltello da macellaio. L'ha ferita alla testa, alla guancia e sulla spalla". In via Germano Sommeiller sul marciapiede si vedono ancora le tracce dell'aggressione: macchie di sangue ancora fresco delimitate dai nastri bianco-rossi di divieto di accesso. "È incredibile - ha commentato una ragazza - Ho visto tutta la scena: è arrivato correndo come un pazzo. Poi senza un motivo ha accoltellato un signore all'incrocio con via Ludovico di Savoia. L'ha preso al collo. Poi senza fermarsi ha proseguito ed ha attaccato quella donna. Poverina, ha perso molto sangue".

Ecco il racconto di due fabbri romani, Carlo e Marco, che sono intervenuti per fermare l'aggressore: "Un passante ha tirato un sanpietrino che l'ha preso dietro la nuca. È caduto come un sasso faccia per terra. Noi siamo subito saltati addosso per fermarlo - hanno raccontato i due operai - Aveva gli occhi sbarrati, forse perché era sotto effetto di psicofarmaci. La gente ad un certo punto è impazzita - hanno spiegato - volevano linciarlo vivo. Abbiamo cercato di proteggerlo, ma un signore è riuscito a tirargli un destro sul volto, rompendogli il setto nasale, un altro, invece, si è avvicinato e gli ha tirato un calcio fortissimo sulla spalla". Il 27enne è stato portato via con un'ambulanza.

[07-07-2011]

 
Lascia il tuo commento