Giornale di informazione di Roma - Martedi 12 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Omicidio in pieno giorno a Prati. Ucciso a revolverate

romano di 33 anni freddato in strada. Indaga la Direzione investigativa antimafia

Omicidio in strada nel quartiere Prati. Un romano di 33 anni è stato ucciso in via Riccardo Grazioli Lante, all'incrocio con via Simone de Saint Bon, dopo essere stato raggiunto da circa nove colpi di arma da fuoco. L'omicidio è avvenuto in pieno giorno, intorno alle 9:00 di martedì mattina. La vittima è Flavio Simmi e aveva alcuni precedenti per lesioni. Secondo gli inquirenti si tratterebbe di un regolamento di conti.

Dalle prime ricostruzioni sulla dinamica dell'omicidio sembra che l'uomo si trovava all'interno della sua auto, una Ka grigia, quando è stato affiancato da alemeno due persone a bordo di una moto che hanno sparato nove  colpi di pistola. Il primo ha centrato la gomma anteriore dell'auto, e gli altri hanno colpito la vittima in pieno petto. Gli assassini sono poi fuggiti in moto. Flavio Simmi, 33 anni, ha cercato di scappare, uscendo fuori dall'automobile, ma non ha fatto in tempo a sfuggire ai suoi assassini: è rimasto con i piedi incastrati nell'abitacolo e il corpo riverso sull'asfalto. Simmi aveva alcuni precedenti penali per lesioni e rissa e, appena qualche mese fa, era stato gambizzato in piazza del Monte di Pietà.

ALEMANNO - Il sindaco prima di andare a Prati, sul luogo dell'omicidio ha voluto incontrare il Prefetto ed il Questore. "Non siamo di fronte a un omicidio passionale o di piccola criminalità: dietro c'è qualcosa di potente e pericoloso che si è mosso -ha detto il sindaco di Roma Gianni Alemanno all'uscita dalla Questura- Dall'incontro avuto con il questore Francesco Tagliente e il capo della Mobile, Vittorio Rizzi, - ha raccontato il sindaco - emerge con chiarezza che questo omicidio ha un livello qualitativo molto più alto di quelli avvenuti in città in passato. Non è un problema di Prati ma di criminalità organizzata che appare molto pesante". Ha detto il sindaco di Roma, Gianni Alemanno durante il sopralluogo effettuato questa sera in via Riccardo Grazioli Lante.

Indaga l'Antimafia - Sarà la direzione distrettuale antimafia di Roma, guidata dal procuratore aggiunto Giancarlo Capaldo, ad occuparsi dell'omicidio di Flavio Simmi. Le modalità dell'agguato e il fatto che la vittima sia stata gambizzata lo scorso febbraio consentono agli inquirenti di imboccare una pista di indagine ben precisa. In queste ore la vita di Simmi viene passata al setaccio, con particolare riferimento alle frequentazioni di questi ultimi mesi, nel tentativo di raccogliere spunti utili all'identificazione di chi lo ha ucciso.

 
 

[05-07-2011]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE