Giornale di informazione di Roma - Sabato 16 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Ostia, si costituisce omicida di via Baffigo

č il fratello della fidanzata della vittima

Si è risolto nel giro di poche ore l’omicidio di Marco Salera, il 25enne freddato sabato pomeriggio ad Ostia, in via Domenico Baffigo, con un colpo di pistola al petto. A ucciderlo sarebbe stato Daniele Di Michele, 24 anni, fratello della fidanzata di Salera.

Le indagini dei carabinieri del gruppo di ostia sono partite subito dopo l’assassinio. Nella serata di sabato i militari hanno sentito parenti e amici della vittima, ma non il 24enne: De Michele infatti si è reso subito latitante.

E’ ricomparso solo ieri, quando si è costituito al carcere di Regina Coeli. Il ragazzo, con alle spalle precedenti per rapina, è stato sentito stamattina dal magistrato, ma si è avvalso della facoltà di non rispondere.

Le indagini sono ancora in corso. Anzitutto va verificato il movente: Marco Salera aveva una relazione con la sorella di De Michele, probabile che l’omicidio sia da ricondurre al loro rapporto. I due ragazzi avevano violentemente litigato anche il giorno prima dell’assassinio. All’appello manca ancora la pistola, ma è tutta la dinamica dell’omicidio a dover essere chiarita. Sulla scena del delitto è stato trovato anche un coltello, forse usato dalla vittima per difendersi. Al momento, per i carabinieri il capo d’accusa è omicidio volontario.

[04-07-2011]

 
Lascia il tuo commento