Giornale di informazione di Roma - Domenica 17 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Aggressione Monti, determinante l'analisi di alcuni video

il terzo arrestato rimane in carcere. Secondo i testimoni l'aggressore più violento indossava una maglietta verde

Gaetano Brian Bottigliero rimarrà in carcere, il 23 enne era stato arrestato venerdì scorso perché sospettato di aver partecipato al pestaggio nel rione Monti del giovane musicista Alberto Bonanni.

L’interrogatorio di garanzia del 23enne si è concluso con la convalida della custodia cautelare. Il gip ha ritenuto troppo pesanti gli indizi e le testimonianze a carico del giovane che, come gli altri due indagati, rimane a Regina Coeli. Il difensore di Bottigliero ha annunciato che presenterà ricorso al Tribunale del Riesame. Al giudice il ragazzo ha cercato di spiegare la sua versione dei fatti - diversa da quella degli altri due aggressori Christian Perozzi e Carmine D’Alise. Il 23enne sostiene di non aver partecipato al pestaggio.

Ci sono però testimoni che raccontano di aver visto Bonanni picchiato da giovani con le magliette colorate e attribuiscono al terzo arrestato una partecipazione particolarmente violenta. Secondo i testimoni il terzo aggressore portava una maglietta verde.

Secondo le testimonianze raccolte - una trentina in tutto - uno degli aggressori indossava una maglietta bianca, un altro una maglietta arancione e il terzo ne aveva una verde. Quest'ultimo avrebbe dato dei pugni alla testa da dietro a Bonanni. Gli inquirenti stanno ora analizzando due video, uno ripreso da una telecamera a circuito chiuso ed uno girato con un telefonino da alcuni testimoni e consegnati alla Polizia: saranno forse quelle immagini a stabilire la dinamica dell’aggressione ad Alberto Bonanni.

Secondo l’avvocato Fabrizio Gallo, difensore di Carmine D’Alise, sarà determinante l’analisi delle immagini dei video consegnati alla polizia. "Le immagini di una telecamera a circuito chiuso e quelle girate da un telefonino da alcuni ragazzi potrebbero chiarire la dinamica di quanto accaduto -ha spiegato l'avvocato Gallo-. Addirittura alcuni testimoni racontano della partecipazione di sei ragazzi nell'aggressione. I nostri dubbi sono tanti perché anche i ragazzi della comitiva del Bonanni raccontano cose un po' contrastanti. Qyllo che viene invece raccontato da tutti è che a picchiare Bonanni sembra sia stato soprattutto un ragazzo con indosso una maglietta verde, verde scuro".
 
 

[04-07-2011]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE