Giornale di informazione di Roma - Martedi 12 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cultura Roma
 
» Prima Pagina » Cultura Roma
 
 

Chiude il Bibli di via dei Fienaroli

Dacia Maraini e Ferzan Ozpetek salutano il Bibli, una delle poche librerie indipendenti rimaste in cittą.

Attori, scrittori e musicisti. Da Dacia Maraini al regista Ferzan Ozpetec, tutti uniti in difesa della storica libreria Bibli in via dei Fienaroli, nel quartiere Trastevere.

Venerdì 30 giugno è stata l'ultima serata di apertura al pubblico. La libreria indipendente, una delle ultime rimaste in città, chiude infatti battenti per l'aumento del costo dell'affitto, che è quasi raddoppiato. A nulla sono valse le proteste di dipendenti e clienti, la raccolta di firme e gli appelli lanciati dagli artisti.

"La crisi non dovrebbe toccare e pesare sulla cultura, anzi si dovrebbe investire sulla cultura che è la nostra eccellenza. Questo poi -spiega Dacia Maraini- non era solo un posto dove si vendevano libri ma si parlava, si discuteva e ci si scambiavano delle idee".

Il Bibli di viale dei Fienaroli, dopo quasi 20 anni di attività, era diventato un  punto di riferimento culturale per Trastevere e per Roma; spesso la libreria ospitava spettacoli teatrali e musicali, organizzava presentazioni di libri, dibattiti ed incontri letterari.

La serata d’addio del Bibli ha attirato centinaia di romani appassionati di letteratura. Affezionati e nostalgici hanno salutato la storica libreria mentre artisti e scrittori hanno letto l’incipit del proprio libro preferito.

Il futuro del Bibli appare quanto mai incerto, se ci sarà una prossima apertura si saprà solo a settembre. I gestori da mesi hanno chiesto un aiuto al Campidoglio, solo qualche giorno fa, prima della chiusura, dall’assessore al Patrimonio Alfredo Antoniozzi  è arrivata la promessa dell’assegnazione  di una nuova sede in affitto in via della Lungara. Solo promesse –dicono i gestori-, non abbiamo nulla di scritto. L’unica certezza è che il Bibli di via dei Fienaroli non tornerà.
 
TAG: bibli
 

[01-07-2011]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE