Giornale di informazione di Roma - Venerdi 15 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Scontri 14 dicembre, una condanna

tre anni di reclusione a Manuel De Santis, colpė con uun casco un quindicenne

Una pena severa, che va anche oltre le richieste del pubblico ministero: il giudice Silvia Castagnoli ha condannato a tre anni di relcusione Manuel De Santis, il ventenne che il 14 dicembre scorso colpì al volto con un casco da motociclista un ragazzo di quindici anni, nel corso delle proteste seguite al voto di fiducia alla camera. Il giudice ha condannato De Santis a tre anni, uno in più di quelli chiesti dal pubblico ministero Luca Tescaroli.

Il video dell’aggressione era stato diffuso su internet. De Santis si era autodenunciato dopo qualche giorno, scrivendo una lettera alla procura, nella quale aveva spiegato di aver agito d’impulso nel tentativo di scongiurare disordini tra i manifestanti e le forze dell’ordine. Il processo si è svolto con rito direttissimo. Il giudice ha respinto la richiesta del pubblico ministero, che aveva chiesto di sospendere la condizionale e gli arresti domiciliari. Manuel potrà continuare a lavorare in pizzeria dalle 15 alle 22,30, ma non la domenica.

La sua famiglia aveva già pagato 25 mila euro di danni al 15enne colpito a dicembre scorso. Cristiano, questo il suo nome, rimase diversi giorni ricoverato all’ospedale san giovanni. Tra le altre ferite, il ragazzo riportò la frattura nasale scomposta, cosa che gli ha compromesso la capacità respiratoria.
 
 

[28-06-2011]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE
 
 
 
 
 
 
 
 
  • I video della notizia
  • "L'aggressione con un casco"
 
 
  CORRELATE