Giornale di informazione di Roma - Sabato 16 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cinema
 
» Prima Pagina » Cinema
 
 

Cars 2

di Brad Lewis, John Lasseter

di Clelia Verde

Saetta McQueen e Cricchetto porteranno la loro amicizia verso una nuova avventura in giro per il mondo: il primo Gran Premio Mondiale che verrà assegnato all'auto più veloce di tutto il pianeta. Prima fermata: Giappone, Tokyo, dove un’antichissima tradizione si fonde con una sofisticata tecnologia all’avanguardia. Come un samurai dei giorni nostri, Cricchetto dovrà vestire i panni di un agente segreto nel momento in cui si troverà coinvolto improvvisamente in un caso di spionaggio internazionale.

Sul sito dei Pixar Animation Studio è orgogliosamente riportata una battuta di TOY STORY 2: “You can’t rush art!” (“Non si può mettere fretta all’arte!”): questa volta la Pixar sembra aver parzialmente derogato a questo motto, presentando una pellicola piatta con un’animazione incredibilmente scontata che ricorre a ben pochi artifici. Pecca peraltro non compensata né dalla sceneggiatura superficiale ad un solo livello (strano per una produzione Disney-Pixar) di Ben Queen né dall’uso pressoché inutile dell’animazione tridimensionale.

Probabilmente tutto ciò deriva dalla certezza che questo sequel dell’omonimo cartoon del 2006 non avrebbe mancato di essere campione d’incassi: solo in Italia più di 4 milioni di euro in 5 giorni di programmazione. La palla di protagonista passa da Saetta Mc Queen a Cricchetto, che viene scaraventato in una spy story con una pletora di scene d’azione troppo ripetitive; nulla possono i temi dell’amicizia nella diversità, il messaggio ecologico, uno stuolo di comprimari, i simpatici catorci, la ricercata colonna sonora di Michael Giacchino.

Vi sarebbe anche un omaggio all’Italia, un’auto di F1 tricolore di nome Francesco Bernoulli, che fantasiosamente però è l’incarnazione a cilindri del tamarro partenopeo, doppiato in Italia da un Alessandro Siani troppo caricaturale. Se proprio i vostri figli o il vostro fidanzato nerd vi trascinano fino alla polrtona potete sempre addormentarvi dopo il simpatico cortometraggio che precede il film: Vacanze Hawaiane, che ha per protagonisti due svampitissimi Barbie e Ken canzonati dagli altri giocattoli di TOY STORY.
 



votanti: 12
Secondo te quanti euro merita??
 
 
TAG: - pixar
 

[27-06-2011]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE