Giornale di informazione di Roma - Domenica 17 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Politikamente
 
» Prima Pagina » Politikamente
 
 

La distanza dalla realtà

Partito Democratico: quale interesse?

Da parecchio tempo nell'Unione si discute della possibile nascita del Partito Democratico (PD) sul modello delle grandi democrazie occidentali. Fra riunioni e riunioncine ogni giorno si sentono pareri discordanti. C'è chi dice un sì convinto, chi un no convinto (Mussi) e chi dice forse, vediamo...

La notizia dell'ultima ora è che Prodi è intervenuto al congresso dello SDI invitando gli amici socialisti nel grande calderone del futuro PD, anche se Boselli non sembra essere pienamente convinto di una tale ipotesi.
Personalmente ritengo che tutto l'inchiostro usato per parlare del PD e dei risvolti politici che avrà sia, in questo momento, poco più di uno spreco. Lascerei i congressi e i dibattiti sulle coalizioni alla CDL che non è impegnata nel governo del Paese.

Per quanto riguarda l'Unione, ogni minuto che si discute sul PD è un minuto che si toglie a tutti noi, i cittadini italiani.Non mi interessa del PD, del futuro della coalizione, dei litigi fra i DS e Mussi, dell'inserimento dello SDI nel PD, delle perplessità di Angius e di Bersani. Almeno non in questo momento!
Ci sarà il tempo per discutere anche di questo, ma non adesso. Il tempo passa, è già passato un anno piuttosto tribolato per il Governo ed il Paese ha bisogno di risposte concrete, non di previsioni astrologiche riguardo al PD.

Per questo ritengo che la politica, come sempre, stia ancora pensando a cose molto distanti dalla realtà. Non penso che alla gente interessi molto il dibatto sul PD, alla gente interessano risposte.
Svegliatevi, sennò cosa direte fra 4 anni (...) in campagna elettorale? Che avete fondato il PD? Ah, bene, interessante...

Informatore

L'Italia che non va 

 
TAG: pd
 

[14-04-2007]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE