Giornale di informazione di Roma - Martedi 12 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cortometraggi
 
» Prima Pagina » Cinema » Cortometraggi
 
 

II edizione di "Talenti in Corto"

Dal 1 Luglio nelle sale italiane

“Black out” di Daniele Riccioni, “Il numero di Sharon” di Roberto Gagnor e “Sotto casa” di Alessio Lauria sono i tre cortometraggi finalisti della II edizione di “Talenti in Corto” che, dal 1 Luglio al 3 Settembre, saranno proiettati in 92 sale cinematografiche italiane grazie alla collaborazione degli esercenti ANEC e ANEM. I tre registi si contenderanno i favori del pubblico, che potrà vedere e votare i loro film anche sul sito www.talentiincorto.it, eleggendo il film maker del futuro.

La possibilità di presentare i lavori in sala, in un mese in cui sono in uscita sugli schermi italiani attesi blockbusters, fornirà una vetrina d’eccezione non solo ai giovani filmakers ma anche al genere cortometraggio “ancora troppo spesso erroneamente considerato un prodotto di serie B, è invece un genere nobile e costituisce la palestra ideale per i giovani talenti di oggi, grandi autori di domani” – come sottolineato da Annamaria Granatello, direttore artistico del Premio Solinas.

La prima edizione del concorso per giovani talenti, promossa da Gratta e Vinci e dal Premio Solinas, ha visto trionfare “Al servizio del cliente” diretto da Beppe Tufarulo e scritto da Fabrizio Bozzetti. Il cortometraggio ha raccolto consensi anche in numerosi festival, fino a guadagnarsi una candidatura ai Globi d’Oro della stampa estera negli ultimi mesi. La formula del concorso è rimasta invariata: partendo da una selezione delle sceneggiature in forma anonima la Giuria restringe il numero dei progetti, incontrando in seguito i concorrenti e mettendo alla prova le loro scelte con un colloquio diretto.

Requisiti per la partecipazione: presentare un progetto di cortometraggio di cinque minuti, di genere commedia che avesse come filo conduttore la fortuna. “Noi siamo convinti che il talento sia il punto di partenza fondamentale per avere successo, ma che anche la fortuna giochi un ruolo determinante” – commenta Marzia Mastrogiacomo, amministratore delegato di Lotterie Nazionali – “per questo ci fa piacere pensare che la fortuna, attraverso Gratta e Vinci, possa dare una mano ai giovani talenti italiani che abbiano il coraggio e l’intraprendenza per mettersi in gioco”.

Fondamentale il ruolo della Bottega Creativa, ossia la partecipazione attiva dei giurati al lavoro di elaborazione e messa in scena dei tre progetti finalisti. La Giuria – di cui fanno parte, tra gli altri, Alessandro Celli, Davide Minnella, Ana Caterina Morariu, Susanna Nicchiarelli, Stefano Sardo e Giuseppe Tufarulo – ha seguito i tre registi in ogni fase della lavorazione, aggiungendo a fortuna e talento anche l’esperienza.

Agli spettatori non resta, quindi, che assistere alla proiezione in sala o collegarsi sul sito di Talenti in Corto per votare il cortometraggio preferito. Ogni giorno saranno estratti, in modalità instant win, sei ingressi per il cinema validi per due persone. In palio anche, nell’estrazione finale,  un viaggio per due persone per il Festival di Cannes.
 
 

[24-06-2011]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE