Giornale di informazione di Roma - Mercoledi 13 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Duplice omicidio a Cecchina, tre fermi

secondo gli inquirenti è un regolamento di conti per lo spaccio di droga

Tre fermi, due uomini ed una donna. I carabinieri ritengono siano i tre responsabile del duplice omicidio di Cecchina, vicino ad Albano, avvenuto nella notte tra il 29 e 30 maggio scorso.

Durante la violenta sparatoria in via Colle di Nasone, alle porte di Roma, rimasero uccisi due pregiudicati di 41 e 34 anni, altre due persone furono ferite gravemente. I fermati sono tutti e tre di nazionalita’ italiana e solo i due uomini hanno precedenti penali. Durante l’agguato gli assassini aprirono il fuoco dopo esser entrati nell’appartamento di una delle vittime, esplodendo più colpi di pistola. Gli aggressori scapparono a bordo di un auto.

Secondo gli inquirenti alla base del duplice omicidio ci sarebbe un regolamento di conti nell'ambiente dello spaccio di droga. Sarebbero due sarebbero le cosche di riferimento a contendersi il territorio dello spaccio nella periferia della capitale: i senese e quello dei casamonica. Da gennaio ad oggi, tra Roma e Provincia, sono stati decine gli agguati o le sparatorie. Il bilancio, ad oggi, è di 6 morti e 12 feriti
 
 

[22-06-2011]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE