Giornale di informazione di Roma - Lunedi 11 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
A tutto gas
 
» Prima Pagina » Sport Roma » A tutto gas
 
 

Motogp, ad Assen la Ducati cambia pelle. Pedrosa ancora out

Rossi correrā con una gp11 completamente rinnovata

Sabato il motomondiale torna in pista, ad Assen, per il Gp d'Olanda. Su questa pista Valentino Rossi avrà a disposizione la versione GP11.1 della sua Ducati Desmosedici. La progettazione è iniziata dopo i test di Sepang e la realizzazione dopo l'approvazione da parte dei piloti della ciclistica della GP12 nel primo test effettuato a Jerez. Della vecchia GP11 non resta quasi niente: nuovo telaio, nuove carene, nuovi tubi di scarico, nuovo forcellone a capriata rovesciata con nuovo leveraggio, nuovo motore, diverse misure di alesaggio e corsa e nuovo cambio iperveloce.
Fiducioso Valentino Rossi: "Assen è una delle mie piste, una di quelle che mi piacciono di più e dove ho fatto delle belle gare, in tutte le classi. Cercheremo di fare tesoro del buon feeling e dell'esperienza su questo tracciato visto che giovedì mattina debutteremo con degli aggiornamenti della moto molto promettenti ma piuttosto giovani...Dovremo fare, in pochissimo tempo, un doppio lavoro pensando sia alla ricerca delle regolazioni di base per le novità tecniche, sia alla messa a punto generale per la gara di sabato. Dobbiamo essere bravi in pista a utilizzare al meglio il lavoro fatto a casa. Sara' dura, sappiamo che può volerci un po' per arrivare a sfruttare il potenziale di tutto il pacchetto ma siamo contenti e motivati dal lavoro che stiamo facendo".

Dalla Spagna però piovono le polemiche per questo repentino cambio di rotta. Il blog Motocuatro ha lanciato delle accuse secondo le quali la Ducati avrebbe barato facendo provare Rossi al Mugello prima del Gp, con il grave sospetto che abbia guidato la 800 invece della gp12 1000. Accuse che si sono rivelate prive di fondamento in quanto i test di Jerez si sono svolti sotto lo sguardo degli ispettori, che erano lì apposta per controllare. Uno di loro, Franco Uncini ha così commentato: ”Io c’ero al Mugello, c’ero apposta. A parte che le differenze si vedono ad occhio nudo, devo dire che Filippo Preziosi mi ha obbligato a controllare alesaggio e corsa. Nemmeno me lo aspettavo. I piloti ufficiali giravano senza dubbio con le mille".

Intanto dopo la seconda operzaione alla clavicola destra, Daniel Pedrosa ha annunciato che non sarà presente ad Assen: "Sono passati alcuni giorni dall'operazione e va molto meglio. Non sento più il dolore che avevo prima dell'intervento e il recupero sta procedendo davvero bene. Ho già iniziato la riabilitazione e sono molto contento perchè ogni giorno noto miglioramenti. Non vedo l'ora di tornare in moto, anche se, onestamente, sarà molto difficile farcela per Assen, mentre sono convinto che sarò pronto per il Mugello".
La Honda Racing Corporation ha confermato oggi con un comunicato che lo spagnolo sarà sostituito da Hiroshi Aoyama del San Carlo Honda Gresini Team e al suo posto andrà il collaudatore della Honda Racing Corporation Kousuke Akiyoshi che correrà a fianco di Marco Simoncelli nel San Carlo Honda Gresini Team.




Vincenzo Samà
 
 

[22-06-2011]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE