Giornale di informazione di Roma - Martedi 12 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Scontri a Montecitorio, tensione e tafferugli

i precari scendono in piazza. La polizia carica

Petardi, uova e pomodori: è esplosa in mattinata al grido di vergogna la protesta dei precari della pubblica amministrazione davanti a Montecitorio, proprio nel momento del discorso in aula del premier Silvio Berlusconi.

La polizia è intervenuta e ci sono stati degli scontri. Un centinaio di manifestanti si sono poi spostati in direzione del Pantheon, con l’intenzione di raggiungere corso Vittorio.

La situazione è ora tornata alla normalità: per terra, in piazza Montecitorio, restano i segni di quanto accaduto: uova rotte e soprattutto buste di frutta e verdura, sotto gli occhi dei reparti antisommossa della polizia rimasti a presidiare la zona.

I precari della scuola e dell'università hanno poi inscenato una protesta anche a ridosso del Senato. Dopo essere passati sotto il ministero della Pubblica amministrazione in corso Vittorio, sono risaliti verso Palazzo Madama percorrendo via del Teatro Valle finché sono stati bloccati da uno sbarramento della polizia.

SINDACATI -  I sindacati di base che hanno manifestato davanti a Montecitorio da ieri pomeriggio sono a sostegno dei precari della pubblica amministrazione dopo gli "insulti di Brunetta" che - sostengono i sindacati- "hanno avuto il merito di riportare all'attenzione dei media e della politica la questione del precariato nel pubblico impiego". "I precari - sostiene la nota dell'Usb che lancia l'iniziativa - non ci stanno più a fare i comprimari, le vittime sacrificali destinate a pagare i costi della crisi.

video da VISTA TV

[22-06-2011]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
 
 
 
 
  • I video della notizia
  • "Scontri a Montecitorio"
  • "Poliziotto trascina manifestante"