Giornale di informazione di Roma - Sabato 16 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Pineta Sacchetti, 17enne stuprata dal branco

arrestati i cinque violentatori

Prima l’hanno malmenata, poi l’hanno trascinata in un casolare abbandonato nascosto tra gli alberi e hanno abusato di lei: vittima della violenza di gruppo una ragazza romana di 17 anni.

I fatti risalgono alla notte del 30 aprile scorso. Tutto è accaduto nella Pineta Sacchetti, a due passi dal Policlinico Gemelli. Lì un gruppo di ragazzi romani di origine filippina stava passando la serata. Qualche birra, qualche spinello, poi hanno notato due coppie appartate tra gli alberi. Alle minacce sono seguite le botte a colpi di bastone: le due coppie sono state rapinate dei cellulari e dei gioielli che avevano addosso. Ma non è finita lì. La diciassettenne è stata trascinata nel casolare, dove i cinque ragazzi l’hanno violentata per tre ore. I poliziotti l’hanno trovata poco dopo, mentre sotto choc si agirava tra gli alberi.

La polizia è riuscita ad arrestare tutti i responsabili. Il primo a finire in manette è stato un ventunenne. Gli altri quattri, tutti tra i 19 e i 21 anni, sono stati arrestati nei giorni scorsi. Gli inquirenti sono arrivati a loro attraverso la confessione del ventunenne, fermato poco dopo la violenza. Sono tutti della zona: Boccea, Primavalle, Borgata Ottavia. Come tanti altri, avevano passato la sera tra gli alberi della pineta. Forse una birra di troppo, e la serata si è trasformata in orrore.
I cinque sono stati portati al carcere di regina coeli, dovranno rispondere di violenza sessuale e sequestro di persona.

[21-06-2011]

 
Lascia il tuo commento