Giornale di informazione di Roma - Lunedi 18 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Sanita' Roma
 
» Prima Pagina » Sanita' Roma
 
 

Dipendenti e pazienti del Santa Lucia in protesta

bloccano via Cristoforo Colombo. "Vogliamo garanzie sul futuro della struttura"

E' durato tre quarti d'ora il blocco di via Cristoforo Colombo ad opera dei manifestanti dell'ospedale Santa Lucia, che da questa mattina hanno manifestano sotto la sede della giunta regionale del Lazio per chiedere "garanzie sul futuro della struttura". I manifestanti si sono presi per mano creando un lungo cordone a chiusura di tutte e quattro le carreggiate di via Colombo, all'altezza dell'incrocio con via Giovanni Genocchi. Dopo una trattativa con le forze dell'ordine anche il secondo blocco stradale è stato rimosso. Pesanti nel frattempo le ripercussioni sul traffico e la viabilità nella zona.

Dopo aver occupato la strada, i manifestanti del Santa Lucia sono partiti in corteo e si sono diretti verso la Cristoforo Colombo. Guidano il corteo 5 persone in carrozzina. Dietro di loro uno striscione con la Scritta "Polverini appena eletta ti sei levata la maglietta", in riferimento al fatto che la governatrice, durante la campagna elettorale, visitando la struttura aveva indossato una maglietta con la scritta "Salviamo l'Ospedale Santa Lucia".

In mattinata, prima del blocco del traffico, un gruppo di operatori del personale sanitario dell'Ospedale Santa Lucia si era incatenato davanti all'ingresso della sede della giunta regionale, in via Rosa Raimondi Garibaldi.

POLVERINI - "Non posso fare di più" - La presidente della Regione Lazio ha comunque rilasciato una dichiarazione che non lascia spazio all'ottimismo. "Per il Santa Lucia fare più di quello che ho già fatto non posso. Le offerte rientrano in quelle che sono le disposizioni normative nazionali e sovranazionali" ha dichiarato Renata Polverini. "Il Santa Lucia - ha aggiunto- ha chiesto un'ispezione per la verifica dei parametri, stiamo aspettando i risultati del collegio ispettivo. Vedrò personalmente il ministro della Salute e lo inviterò a incontrare i rappresentanti della struttura. È una struttura d'eccellenza che però deve rispondere ai criteri previsti dalla legge".

LA DIREZIONE DEL SANTA LUCIA - “Spiace dover ancora una volta constatare come la Presidente Renata Polverini sia inattendibile nelle sue dichiarazioni o, è un’ipotesi, sia costantemente male informata dai suoi collaboratori. In realtà, la Fondazione Santa Lucia ha ricevuto dall’inizio dell’anno corrente soltanto 22,4 milioni di euro e non i 48 milioni di euro dichiarati dalla Presidente Polverini. Non si capisce quindi da dove la Governatrice abbia ricavato questo importo o perché i suoi uffici tecnici lo abbiano fornito alla Presidenza della Regione - prosegue la nota della direzione della Fondazione - Per il 2010 invece la Regione Lazio aveva proposto alla Fondazione un contratto di remunerazione per complessivi 51 milioni di euro a fronte dei 65 milioni chiesti dall’Istituto per coprire i costi delle prestazioni erogate".
 
 

[20-06-2011]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE