Giornale di informazione di Roma - Giovedi 14 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Teatro Roma
 
» Prima Pagina » Cultura Roma » Teatro Roma
 
 

La stagione del Sorriso

Presentato il cartellone del Teatro Quirino fra novitÓ e conferme dal suo direttore Geppy Gleyeses

E' stato ribattezzato "la stagione del sorriso" il prossimo cartellone del Quirino, presentato nei giorni scorsi da Geppy Gleyeses, direttore nonché direttore artistico dello storico teatro capitolino. Fra i  nomi dei tredici spettacoli in locandina spiccano Massimo Ranieri e Raffaele Paganini, Luca De Filippo e Giuliana De Sio. Ma durante la prima parte della lunga e affollata conferenza stampa di presentazione non si è parlato di spettacoli, ma di altre importanti novità. Il Quirino, ex teatro dell'Eti privatizzato e acquistato da Gleyeses, dopo due stagioni di grande successo (i 960 posti sempre venduti al 87% di utilizzo, un vero record), raddoppia i suoi spazi. Gleyeses infatti ha acquistato dalla proprietà del Gruppo Bonifaci l'adiacente teatro Quirinetta chiuso da otto anni e capace dopo la necessaria ristrutturazione di 300 - 400 posti. Suo socio nell'acquisto dello splendido edificio disegnato nel 1927 da Marcello Piacentini, è l'ex parlamentare Willer Bordon, che chiusa la carriera politica, con una sua società si occupa ora di impianti di energia pulita.

Nella combinazione entra pure la Fondazione Roma Arte Musei presieduta da Emmanuele F.M. Emanuele, che parteciperà alle attività del Quirinetta che sono un'altra sorpresa annunciata durante l’incontro con i giornalisti.  Da una parte infatti si incrementerà un filone di teatro come impegno sociale (per i ragazzi, per i portatori di handicap) dall'altra nascerà ex novo una "Accademia internazionale d'arte drammatica" intitolata a Vittorio Gassman, affidata alla direzione di un esperto della didattica artistica come Alvaro Piccardi, capace di attirare prestigiose collaborazioni italiane e internazionali (Nekrosius, Lebreton, Lindsay Kemp Steven Berkoff e altri). L'acquisto del
Quirinetta, la creazione della scuola  e varie altre attività, compreso il lancio di un  frequentatissimo ristorante nel foyer sono il modo più creativo e coraggioso di contrastare la crisi che ha tagliato le gambe a molte imprese teatrali italiane. "Non è più tempo del 'contenitore vuoto' che accende le luminose mezz'ora prima dell'inizio dello spettacolo e che per tutto il giorno è inerte – ha dichiarato Gleyeses -. Il Quirino apre 18 ore al giorno, per 330 giorni  l'anno  con tutte le sue iniziative".

Centrale resta naturalmente l'attività di palcoscenico, dove si alterneranno  nuovi spettacoli e varie riprese di successo come "Le bugie con le gambe lunghe" di Eduardo, recitato da Luca de Filippo.  Fra gli spettacoli, "L'affarista" di Honoré  de Balzac con Jeppy Gleyeses e Marianella Bargilli, regia di Antonio Calende; Filippo Timi in una sua creazione intitolata "Favola.  C'era una volta una bambina"; "La bisbetica domata" di Shakespeare con Vanessa Gravina e Edoardo Siravo; Giuliana De Sio con "La lampadina galleggiante" di Woody Allen. E ancora Isabella Ferrari e Ennio Fantastichini in "Il catalogo" di Jean Claude Carriere.

IL TEATRO QUIRINO

[14-06-2011]

 
Lascia il tuo commento