Giornale di informazione di Roma - Venerdi 15 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Arrestato pirata della strada alla Borghesiana

aveva travolto ed ucciso un bosniaco di 29 anni

Il giorno dopo la tragedia alla Borghesiana, nel luogo dell’incidente, è un via vai di parenti ed amici di Nedelco Ahmetovic, il bosniaco di 29 anni travolto ed ucciso da un’auto pirata mentre era sul marciapiede in via di Rocca Cencia, all’altezza del civico 200. Due cugini della vittima, Matteo e Jasmin, hanno ancora gli occhi lucidi mentre cercano di raccontare quanto successo.

"E' assurdo, mio cugino è morto -racconta Matteo- lascia due figli piccoli e la moglie. Questo romeno deve rispondere subito alla giustizia delle sue responsabilità. Era totalmente ubriaco ed è scappato senza prestare soccorso".

Il 29enne lascia due figli piccoli, di due anni e mezzo e di 7 anni, era uscito per comprare un’aranciata. E’ stato travolto da un’auto impazzita guidata da un romeno di 29 anni mentre era sul marciapiede. Era appena sceso dalla fermata del bus insieme ad un amico nordafricano, che era col figlioletto di 4 anni. Improvvisamente l’auto ha sbandato, invadendo l’altra corsia, è salita sul marciapiede è ha travolto il bosniaco. L’africano ed il figlioletto sono riusciti ad evitare l’impatto gettandosi contro una recinzione. Per il bosniaco, centrato in pieno, non c’è stato nulla da fare, è morto poche ore dopo al Policlinico Tor Vergata. Il romeno dopo l’incidente non ha prestato soccorso ed ha tentato la fuga a piedi. Poco dopo è stato arrestato dai carabinieri della Compagnia di Frascati ed è ai controlli dell’etilometro è risultato avere un tasso di alcol nel corpo 4 volte superiore alla soglia minima. Dovrà rispondere di omicidio colposo, guida in stato di ebbrezza e omissione di soccorso.

[13-06-2011]

 
Lascia il tuo commento