Giornale di informazione di Roma - Sabato 16 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cinema
 
» Prima Pagina » Cinema
 
 

Priest

di Scott Charles Stewart. Con Paul Bettany, Maggie Q

di Svevo Moltrasio

Prete che picchia duro si mette contro la Chiesa andando in cerca dei vampiri che gli hanno rapito la nipotina. Tra treni, botte e sangue, se ne vedranno di belle.

Tratto da una graphic novel, il film è diretto da Scott Charles Stewart, regista che ritrova Paul Bettany a tre anni dalla sua opera prima LEGION. Pensato probabilmente come primo episodio di una serie, il film deve però fare i conti con la negativa accoglienza critica cui è andato incontro e, soprattutto, con la totale indifferenza del pubblico che, 3D o no, ha disertato le sale.

Concentrato di generi, tra horror, western e fantascienza, il film si svolge su due scene ben distinte: la città da un lato, caotica e cupa, il deserto dall’altro, arido e assolato. Nonostante il mix non si conta un’idea – visiva o narrativa – che non sia la stanca copia di un cliché di cinema di genere. I personaggi completamente vuoti e gli effetti speciali di modesta fattura, sanciscono definitivamente l’assenza dello spettacolo.

A peggiorare il tutto l’insulso finale che non porta a pieno compimento tutte le vicende, lasciando a metà strada diversi personaggi. Dovremo sorbirci un secondo episodio per risolvere alcuni dubbi? Poco importa, meglio restare all’oscuro.
 



votanti: 1
Secondo te quanti euro merita??
 
 
 

[13-06-2011]

 
Lascia il tuo commento