Giornale di informazione di Roma - Venerdi 15 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Atletico Roma
 
» Prima Pagina » Sport Roma » Atletico Roma
 
 

Juve Stabia - Atletico Roma atto primo

Domenica alle 18 al "Menti" di Castellammare di Stabia l'andata della finale play-off che vale la promozione in serie B

L'appuntamento tanto atteso è alle porte. Atletico Roma e Juve Stabia si giocano in una settimana la possibilità di approdare nella serie cadetta. Per le vespe potrebbe essere un ritorno dopo sessant'anni, per la società capitolina sarebbe una storica prima volta.

In casa biancoblu in settimana ha tenuto banco la questione stadio. Nei giorni scorsi il "no" del Questore di Roma a svolgere la finale di ritorno del 19 giugno allo stadio Flaminio per motivi di sicurezza. Ieri Questore, CONI e Istituzioni alla presenza dell'A.D. Davide Ciaccia e del D.G. Massimo Corinaldesi a seguito di una riunione nello stadio romano sono riusciti a scongiurare il pericolo. Il ritorno si giocherà al Flaminio, che per l'occasione vedrà innalzate le misure di sicurezza. Atletico Roma che comunque il prossimo anno traslocherà al "Manlio Scopigno" di Rieti per permettere i lavori di ristrutturazione dello stadio che oltre essere il campo di gioco dei romani, ospita la nazionale italiana di Rugby nel 6 Nazioni.

Questi i provvedimenti che sono stati presi:
- Potenziamento del numero degli steward 
- Zona di prefiltraggio in Curva Sud settore riservato agli ospiti
- Innalzamento della barriera di cristallo posizionata in Curva Sud da mt. 2 a mt. 3,5 
- Limite della capienza portato a 4.000 con una disponibilità del settore ospite(Curva Sud) di 1.020 unità.

A Castellammare l'entusiasmo è alle stelle. In sole 8 ore sono stati venduti oltre 3000 biglietti e un rappresentante della curva stabiese ha fatto sapere che si sta organizzando una coreografia da brividi per l'accoglienza dei calciatori. Il tecnico Braglia è consapevole che per battere l'Atletico serviranno due gare perfette: "Ho visto diversi loro incontri ed è incredibile come tutti, in fase di non possesso, corrano indietro a coprire. Possono contare su una qualità incredibile, calciatori come Baronio e Babù hanno giocato in Serie A e Ciofani è già stato opzionato la scorsa estate dal Parma, sono di certo favoriti rispetto a noi. Dovremo disputare due incontri perfetti, non avremo margine di errore".

L'arbitro della partita sarà Aleandro Di Paolo di Avezzano, coadiuvato dagli assistenti Marco Avellano di Busto Arsizio e Giovanni Colella di Padova. Quarto uomo Andrea Coccia di San Benedetto del Tronto.



Vincenzo Samà


 
 

[10-06-2011]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE