Giornale di informazione di Roma - Lunedi 11 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Omicidio Via Val Senio

ucciso per 300 euro

È con ogni probabilità la droga il movente dell’omicidio di Roberto Intini, il 22enne ucciso lunedì sera a Conca D’oro con una coltellata all’addome. A confessare le proprie responsabilità un coetaneo della vittima che si è costituito ieri sera nella caserma dei Carabinieri di via Inselci. Il giovane, incensurato, deve essersi sentito messo alle strette dalle indagini degli inquirenti che per tutto il pomeriggio di ieri avevano sentito amici e conoscenti della vittima ed erano così giunti alla giusta pista della droga.

Il fendente sarebbe partito al culmine di un litigio dovuto a dosi di stupefacente non pagate. erano circa le 23, Roberto si trovava con la solita comitiva nello spiazzo davanti al pub di via val senio, a due passi dal parco delle valli, di giorno frequentata da mamme con passeggini di notte ritrovo di ragazzotti di periferia.

All’improvviso la vittima si apparta con qualcuno, i due discutono poi la coltellata. Roberto riesce a mala pena a ritornare dai suoi, con una mano si tiene la pancia poi si accascia al suolo. Mentre arriva l’ambulanza lo sostiene tra le lacrime la fidanzata. Per lui non ci sarà nulla da fare la coltellata gli ha recisio l’aorta.

Ora gli amici di smepre sono disperati e lo ricordano come un giovane allegro, affezionato al suo cane attila che portava sempre a spasso sotto casa, nel quartiere popolare di Fidene. Mamma casalinga papà tappezziere, roberto era iscritto all’istituto tecnico pacinotti e proprio quest’anno aveva deciso di impegnarsi per la promozione.

L’omicidio di Montesacro, dopo quello di qualche giorno fa avvenuto a Torpignattara, ripropone in maniera prepotente la questione suicurezza. Il segretario romano dello sdi atlantide di tommaso ha invocato una riflessione aperta sulla crisi di valori mentre i giovani di forza italia si sono rivolti al comune perché affronti subito l’emergenza criminalità

 
 

[11-04-2007]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE