Giornale di informazione di Roma - Domenica 17 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Blocco della Metro B, pronto un esposto in Procura

L’assessore Aurigemma ha spiegato che il guasto č stato causato dai cavi obsoleti

Dopo il pomeriggio da incubo vissuto ieri da moltissimi romani a causa del guasto sulla linea B della metropolitana, il giorno dopo è tempo di spiegazioni: “La colpa di quel che è successo ieri è da attribuire a sistemi obsoleti tra i cavi elettrici che l’amministrazione sta provvedendo ad ammodernare” ha detto Antonello Aurigemma, assessore alla Mobilità di Roma Capitale: “È un lavoro che va fatto a fasi per evitare di bloccare le linee”. Il servizio è tornato a funzionare regolarmente alle 5,30 di stamattina, dopo che nella notte il guasto alla rete dell’alimentazione elettrica (circa 200 i metri di cavo interrotti) sono stati ultimati. Circa cento autobus sostitutivi erano stati mobilitati nel tratto tra Castro Pretorio e Rebibbia, con conseguenze anche sul traffico.

Da parte delle associazioni dei consumatori, intanto, si valutano azioni legali. “Stiamo valutando se fare un esposto alla Procura della Repubblica per l’ennesimo blocco che c'è stato ieri nella metro di Roma” ha dichiarato Gianni Di Natale, vicepresidente di Federconsumatori Lazio: “Ieri a Roma è stata una giornata caotica per tutti, l’ennesima. Oggi stiamo raccogliendo le segnalazioni degli utenti e valutando insieme ai nostri legali se ci sono gli estremi per un esposto. Io mi muovo ogni giorno con i mezzi pubblici e aspetto gli autobus anche per 50 minuti. Quanto a trasporti questa sembra davvero una città dimenticata da Dio, se poi si blocca pure la metro è finita”.

[27-05-2011]

 
Lascia il tuo commento