Giornale di informazione di Roma - Sabato 16 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Politica Roma
 
» Prima Pagina » Politica Roma
 
 

La proposta della Lega :"Due ministeri a Milano"

Alemanno replica. "E' solo una balla"

Prende corpo, l'ipotesi lanciata dalla Lega, di spostare due ministeri da Roma al nord Italia, probabilmente a Milano. A dare credito alla proposta di Calderoli e Bossi ci sono anche le parole di Berlusconi. "Con Bossi - ha detto il premier - abbiamo pensato di continuare la nostra attività di governo, abbiamo pensato anche a qualche decentramento per alcune funzioni di governo, ci siamo consolidati nella necessità di realizzare -ha concluso Berlusconi- la riforma della giustizia, la riforma del fisco e dell'architettura istituzionale dello Stato".

Berlusconi smentisce quindi il sindaco di Roma Alemanno che poco prima aveva apostrofato come "pure balle" le promesse della Lega sui ministeri al Nord, spiegando di aver ricevuto "garanzie assolute" sulla permanenza delle sedi nella capitale, "dal premier, dai capigruppo Pdl e da tutta la realtà governativa che risponde al Pdl".

"Roma è capitale secondo la Costituzione. E i ministeri - ha detto Alemanno - e tutte le agenzie nazionali che qui hanno sede non si possono spostare e non si spostano".

Critiche alla proposta arrivano anche dalla Regione Lazio. La governatrice Renata Polverini parla di "proposta insensata". "La Lega - dice - insiste su un falso problema. Capisca piuttosto che in questo momento, anche alla luce dei risultati elettorali, non serve ed è solo dannosa questa politica di divisione del Paese".
 
 

[21-05-2011]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE