Giornale di informazione di Roma - Martedi 12 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cultura Roma
 
» Prima Pagina » Cultura Roma
 
 

Rainbow MagicLand a Valmontone, apertura il 26 maggio

"un sogno aperto a tutti" con 35 attrazioni

Shock - the Steam machine, Cagliostro, Poppalla, Pixieville, Le Fontane Danzanti, Castello di Alfea, Huntik, L'Isola Volante. Sono solo alcuni dei nomi delle attrazioni del Rainbow MagicLand, il parco divertimenti di Valmontone che aprirà le sue porte al pubblico giovedì prossimo, 26 maggio.

Un parco magico che ricalca i grandi parchi a tema americani, "Un sogno aperto a tutti" come recita la grande scritta che accoglie il visitatore. Il parco divertimenti di Roma è stato presentato "papà" delle Winks, Igino Straffi e dall'amministratore delegato di Alfa Park, Giuseppe Taini.

Seicentomila metri quadrati di cui 50mila coperti che racchiudono 35 attrazioni, 2 delle quali uniche al mondo ("Cagliostro" uno spinning coaster e "Huntik" una dark ride interattiva). Il parco si articola intorno ad una main street composta da due anelli concentrici con aree dedicate al mondo "Rainbow" (Winx, Monster Allergy, Huntik e PopPixie), 2 teatri (il piú grande da 800 posti), un palazzo polifunzionale, 28 punti ristoro (5 ristoranti), 5.500 posti auto coperti da una superficie di 60.000 metri quadrati fotovoltaici, 1 planetario. L'investimento complessivo è di 300 milioni di euro di capitale privato frutto del partenariato tra la società Rainbow e la Alfa Park.

"Abbiamo iniziato l'avventura di Valmontone nel 2000 con un accordo con la Regione - ha detto Taini - la burocrazia non è stata pesante per i tempi, abbiamo avuto solo difficoltà nella realizzazioni delle infrastrutture. Realizzeremo un complesso alberghiero da 600 camere con strutture tematizzate, non prima del 2012, per far diventare questa zona un polo turistico per competere con i grandi parchi europei. Abbiamo investito 3 milioni di euro per la viabilità e vogliamo realizzare una fermata ferroviaria a nostre spese, denominata "parco", nella tratta Roma-Cassino da completare per l'anno prossimo e utilizzeremo anche treni dedicati nei giorni di picco". L'inaugurazione ci sarà il 25 maggio con la "famiglia" D'Alessio, Anna Falchi e Claudio Amendola. "Abbiamo costituito un nostro tour operator - ha continuato Taini - attivato e venduto una serie di pacchetti. La nostra previsione - ha concluso Taini - è il rientro dell'investimento che potrebbe avvenire in 5 - 7 anni con giornate di picchi di presenza di 25mila persone".

[18-05-2011]

 
Lascia il tuo commento