Giornale di informazione di Roma - Giovedi 14 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Il pallonaro Roma
 
» Prima Pagina » Sport Roma » Il pallonaro Roma
 
 

Roma fuori anche dalla Coppa

Non basta una prova dignitosa a San Siro: con l'Inter finisce 1-1, reti di Eto'o e Borriello.

Ennesima pagina amara di una stagione maledetta. Nonostante l’abito da sera tutto sommato decente (rispetto a quanto abbiamo visto da settembre a oggi), la Roma non riesce a ribaltare lo 0-1 rimediato nella semifinale d’andata di Coppa Italia, e a San Siro non va oltre l’1-1 contro un’Inter che in finale troverà il Palermo. Giallorossi insicuri per gran parte del match, ma che hanno avuto – merce rara negli ultimi tempi – uno scatto d’orgoglio nel finale, provando a ribaltare in extremis l’esito della doppia sfida.

PRIMO TEMPO - Vincenzo Montella recupera, rispetto al campionato, De Rossi e Perrotta, mentre a sorpresa Menez va in campo accanto a Borriello (Totti è ancora squalificato), al posto di Vucinic. Fabio Simplicio viene inserito a irrobustire il centrocampo. L’Inter è invece largamente rimaneggiata, con Nagatomo, Mariga e Kharja in campo. Il primo tempo, noioso assai, vede un’Inter padrona del possesso di palla, ma una Roma più brillante in fase di costruzione, senza tuttavia produrre azioni di particolare rilievo. Così, l’occasione più grande arriva al 13’, con Borriello che fa da sponda per Menez, il quale anziché concludere serve De Rossi a centroarea, che sfiora l’incrocio dei pali. Il mediano si ripeterà poco dopo con un tiro dai 25 metri. Per il resto, i nerazzurri controllano la gara e i giallorossi appaiono spuntati, con Borriello spesso lontano dalla porta e Menez impalpabile. Nel finale di primo tempo brividi per De Rossi, che cade male e rimane dolorante a una costola, ma stringerà i denti.

SECONDO TEMPO – La ripresa si apre con Greco al posto di Pizarro, mentre dopo dieci minuti Montella giocherà la carta Vucinic: il montenegrino prende il posto di un Fabio Simplicio spesso fuori dal gioco. Al 12’, al primo vero affondo, l’Inter passa: merito di Eto’o, che raccoglie un cross sporcato del liberissimo Maicon e batte Doni con un diagonale né angolato né potente. Preso il gol, la Roma sbanda e si sente puzza di imbarcata: al 21’ Doni si riscatta parzialmente su Pazzini, lanciato a tu per tu contro di lui. La prima reazione dei giallorossi arriva due minuti dopo, con Borriello che calcia addosso a Julio Cesar da distanza ravvicinata, nonostante uno scivolone di Lucio. L’ultimo squillo dell’Inter è al 29’, quando Milito, subentrato a Pazzini, sfrutta uno svarione di Juan, si presenta a tu per tu con Doni ma il portiere riesce a respingere il diagonale con il piede. Poi, i padroni di casa si dissolvono, e la Roma è protagonista di un finale di notevole intensità. Al 32’ Borriello si libera di Lucio in area e coglie un doppio palo con il destro. Un minuto dopo, Cassetti impegna Julio Cesar dalla distanza. Al 39’, il meritato pareggio: è proprio Borriello a superare il portiere brasiliano dell’Inter con una palombella di testa su cross di Perrotta. Ultimi minuti di grande nervosismo, con Burdisso furioso con i suoi ex compagni, un rigore piuttosto netto negato a Milito e un’espulsione di massa di dirigenti e preparatori della Roma per un mancato fischio di Orsato su un fallo da ultimo uomo su Vucinic. Ma è l’Inter a passare.
Dunque, la Roma manca per il secondo anno consecutivo la (fantomatica) stella d’argento della decima Coppa Italia. Ma va rimarcato ancora una volta che, rispetto alle molte delusioni stagionali, stavolta i giallorossi sono usciti dal campo con dignità. La stessa con la quale, si spera, gli uomini di Montella si giocheranno le residue speranze di qualificazione ai preliminari di Champions. Poi (di nuovo, si spera) l’agognata rifondazione.

Simone Luciani

Inter-Roma 1-1

INTER: J. Cesar; Maicon, Lucio, Chivu, Nagatomo; Zanetti, Cambiasso, Kharja (74' T. Motta); Mariga; Eto’o, Pazzini (67' Milito). A disp.: Castellazzi, Materazzi, Obi, Coutinho, Pandev. All.: Leonardo.
ROMA: Doni; Cassetti, Burdisso, Juan, Riise; De Rossi, Pizarro (45' st Greco)); Menez (73' Caprari), F. Simplicio (55' Vucinic), Perrotta; Borriello. A disp.: Lobont, Castellini, Loria, Rosi, Caprari. All.: V. Montella.
ARBITRO: Daniele Orsato di Schio.
MARCATORI: 12’ st Eto’o, 39’ st Borriello.
NOTE: ammoniti Chivu, Maicon, Perrotta.

[12-05-2011]

 
Lascia il tuo commento