Giornale di informazione di Roma - Sabato 16 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Tecnologie
 
» Prima Pagina » Tecnologie
 
 

Wind 12: La protesta non si placa

Le proteste degli utenti di Wind non si placano, letteralmente infuriati per la prospettiva di un passaggio forzato dal piano tariffario Wind 10 al meno conveniente Wind 12. E aumentano le iniziative volte a contrastare la decisione dell'operatore da parte di associazioni di consumatori e di semplici cittadini.

Gli utenti sono stati avvisati del cambiamento di piano tariffario tramite un semplice SMS, con una modalità e un preavviso che Wind ritiene conforme al punto 2.4 della carta dei servizi.

Le proteste sembrano più che fondate. È vero che l'operatore, tramite questo SMS, ha dato 30 giorni di preavviso ai clienti e che si tratta di una possibilità prevista dal Codice delle Comunicazioni Elettroniche . ma il messaggio, non informando in modo esplicito della possibilità per il consumatore di recedere dal contratto senza penali e di cambiare operatore, viola l'articolo 70 del Codice stesso (comma 4).

Generazione Attiva e Codacons chiedono l'intervento delle Authority, poichè tale operazione aggira di fatto il recente decreto Bersani. ADUC propone addirittura agli utenti la messa in mora di Wind: "Viste le numerose richieste, dopo che abbiamo individuato l'illegittimità del cambio del profilo tariffario comunicato da Wind a chi lo aveva acquistato ,scrive l'associazione, abbiamo preparato un facsimile per la messa in mora del gestore. In questo modo per ognuno sarà più semplice farsi valere". Il modulo, che dovrà essere compilato e inviato tramite Raccomandata A/R, è disponibile per il download a questo indirizzo .
Durante il mese di marzo si è visto inoltre nascere una bella iniziativa degli utenti. Si tratta del blog: Wind 12? No, grazie! , che riporta gli ultimi aggiornamenti e, alla pagina facciamoci sentire, le lamentele e i propri pareri riguardo il comportamento della Wind.

Per consigli o segnalazioni scrivete a: tecknologie@corriereromano.it

Stefano Soriano

[05-04-2007]

 
Lascia il tuo commento