Giornale di informazione di Roma - Sabato 16 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Mafie. Sigilli su cantieri ed immobili nel Lazio

operazione anticamorra, sequestrati beni per oltre 600 milioni

L'operazione congiunta degli uomini della guardia di finanza dei Comandi di Napoli e Roma è scattata questa mattina all'alba. Ben 500 militari sono stati impegnati nell'esecuzione degli arresti nei confronti di sette persone, con l'accusa di associazione per delinquere di stampo mafioso. E' stato arrestato anche Feliciano Mallardo, detto "o' sfregiato", il boss del clan camorrista di Giugliano, in Campania. In tutto, tra il Lazio e la Campania, sono stati sequestrati 900 immobili (di cui 300 a Roma) e 23 aziende, per un ammontare complessivo di oltre 600 milioni di euro. Sono stati sequestrati anche 200 conti correnti bancari, auto e moto di lusso. 

Gli arrestati, secondo le indagini condotte dai finanzieri, sono appartenenti ad una cellula, direttamente comandata dai vertici del clan Mallardo, che aveva costituito numerose società, operanti nelle province di Roma e Napoli, con le quali venivano investite le ingenti risorse derivanti dai traffici illeciti. Le aziende del clan avevano acquisto il controllo di interi settori economici: dalla produzione e commercializzazione del caffè, ai centri scommesse, al commercio all'ingrosso di bibite e prodotti parafarmaceutici. Nel settore edile gli arrestati hanno effettuato, per conto del clan Mallardo, speculazioni edilizie e costituito numerose società immobiliari operanti soprattutto in provincia di Roma.

I finanzieri hanno posto i sigilli su alcuni cantieri edili e su circa 230 tra terreni e unità immobiliari tra Roma, Mentana, Guidonia Montecelio, Monterotondo e Sant'Angelo Romano.
 
 

[10-05-2011]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE
 
 
 
 
 
 
 
 
  • I video della notizia
  • "il blitz"
 
 
  CORRELATE