Giornale di informazione di Roma - Domenica 17 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Giudiziaria
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma » Cronaca Giudiziaria
 
 

Pestarono barista alla Magliana, prima condanna

carcere a tre dei sei romeni. Ridussero in coma un 60 enne

Picchiarono quasi a morte Ennio Casale, lasciandolo sul marciapiede di via della Magliana in fin di vita. Per tre dei sei aggressori del barista romeno è arrivata la prima condanna con il rito abbreviato.

Una condanna pesante, complessivamente a 34 anni e 4 mesi di galera, aggravata dai futili motivi visto che i tre picchiarono quasi a morte il 60 enne per rubargli pochi spiccioli ed un orologio di scarso valore. Ion Gelil, 31 anni è stato condannato a 10 anni di carcere così come il 29enne Milache Bogdan. Pena più severa invece per Vasile Rednic, di 33 anni, a lui i giudici hanno inflitto quattro mesi in più perché responsabile anche di resistenza, minaccia e violenza a pubblico ufficiale.

Nei prossimi giorni anche gli altri tre aggressori saranno processati con il rito ordinario. Per il barista, invece, vittima del pestaggio dello scorso 7 settembre, l’incubo non è ancora finito. L’uomo si è risvegliato dal coma ma ancora non si è ripreso dai danni permanenti, causati dai calci alla testa, e per cui si sta sottoponendo a terapia di riabilitazione neurologica.
 
 

[10-05-2011]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE