Giornale di informazione di Roma - Venerdi 15 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Atletico Roma
 
» Prima Pagina » Sport Roma » Atletico Roma
 
 

Atletico Roma forza 4

Gli uomini di Chiappara abbattono uno spento Cosenza per 4-1

Terza vittoria consecutiva per la squadra capitolina ottenuta contro un Cosenza che si è dovuto piegare all'esperienza e alla qualità dei padroni di casa. L'Atletico Roma vede ormai la Serie B come un traguardo raggiungibile, mentre per i calabresi la strada per la salvezza è tutta in salita.

PRIMO TEMPO - 4-4-2 per gli uomini di Chiappare che partono subito forte con Deoliveira e Balzano che spingono come forsennati sulla fascia destra e mettono in difficoltà la retroguardia calabrese. Proprio a seguito di un cross di Balzano al 6' la squadra locale passa in vantaggio con Ciofani, bravo a mettere dentro dopo una prima respinta del palo. L'Atletico continua ad attaccare e dopo soli 3' trova il raddoppio con Franceschini (primo gol stagionale per l'ex Sampdoria) che appostato sul secondo palo sfrutta l'ottimo cross dalla destra di Deoliveira e non può sbagliare. Il Cosenza prova a reagire e sul susseguirsi di una punizione battuta dai 20 metri Degano mette dentro con la mano ma l'arbitro annulla e ammonisce il numero 7 cosentino. Al 25' arriva il 3 a 0. Scambio Baronio-Deoliveira con quest'ultimo che supera con un sombrero un cofuso Giacomini e serve un pallone d'oro a Mazzeo che facilmente mette dentro. Gli animi si accendono e vengono ammoniti Giacomini e Deoliveira per un faccia a faccia poco amichevole.

Il Cosenza prova a reagire e qualche minuto più tardi trova il gol della speranza con Biancolino che, ben servito da Fiore, si trova a tu per tu con Ambrosi e lo supera con un diagonale per il 3 a 1. Nei 3' di recupero ci prova ancora l'Atletico con Miglietta che prova da fuori area a superare con un pallonetto Marino ma la palla finisce di poco alta.

SECONDO TEMPO - Dopo 6' l'episodio che può cambiare la partita. Deoliveira, già ammonito, allontana ingenuamente la palla a gioco fermo e l'arbitro Gallo fiscalmente gli mostra il secondo cartellino giallo e quindi il rosso. La partita ora la fa il Cosenza con L'Atletico rintanato nella propria metà campo con il solo Chiaretti(subentrato ad inizio ripresa all'ottimo Ciofani) là davanti. Al 53' Matteini reclama un calcio di rigore che l'arbitro non concede e sulle successive proteste il giocatore calabrese viene ammonito. Un minuto più tardi colpisce ancora l'Atletico. Baronio trova un buon corridoio per Franceschini che si invola verso la porta e firma il 4 a 1 che chiude definitivamente la partita. Il Cosenza prova il tutto per tutto inserendo Essabr e Martucci al posto di un inconcludente Degano e di un Giacomini in giornata no. Un super Padella chiude tutti gli spazi e sono pochi i pericoli per la squadra di casa che rischia anche in cotropiede più volte, con Chiaretti e Romondini, di portare a 5 le segnature. Il Cosenza non ci crede più e dopo 4' di recupero l'arbitro fischia la fine della partita. 

ATLETICO ROMA(4-4-2): Ambrosi; Balzano, Mazzarani, Diaw, Padella; Baronio(74' Romondini), Deoliveira, Miglietta, Franceschini; Ciofani(46'st Chiaretti), Mazzeo(62' Tombesi)
A disposizione: Previti, Pelagias, Caputo, Franchini
COSENZA(4-4-1-1): Marino; Ungaro, Giacomini(58' Martucci), Thackray, Fernandez; Matteini, Degano(58' Essabr), Roselli, Evola(72' A.Fiore); S.Fiore, Biancolino  
A disposizione: De Luca, Scarnato, Musca, Aquilanti 
MARCATORI: Ciofani al 6', Franceschini al 9', Mazzeo al 25', Biancolino al 39', Franceschini al 54'
ARBITRO: Michele Gallo di B.Pozzo di Gotto. Assistenti: Filippo Valeriani e Salvatore Fazio
NOTE: Ammoniti: Degano(C), Deoliveira, Giacomini(C), Matteini(C), Doudou. Espulsi: Deoliveira

Vincenzo Samà         

 
 

[08-05-2011]

 
Lascia il tuo commento