Giornale di informazione di Roma - Domenica 17 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Blitz futurista in piazza della Repubblica, denunciato Cecchini

il sovrintendente Broccoli "non c'č niente di artistico"

E' stato denunciato dalla polizia per imbrattamento e deturpamento Graziano Cecchini, protagonista questa mattina di un blitz ''futurista'' a Roma. Obiettivo questa volta la vasca delle Naiadi, in piazza della Repubblica, nella quale Cecchini ha versato una sostanza per colorare l'acqua di rosso, bianco e verde.

Il motivo della protesta, ha riferito l'attivista, "il degrado in cui versano i monumenti e le strade di Roma, lasciati nell'incuria, e i tagli alla cultura". Gia' nel 2007 Cecchini versò della vernice rossa nella vasca della fontana di Trevi.

La performance non è stata apprezzata affatto dal sovrintendente Broccoli che, non solo ha sottolineato che quelli usati dall'artista erano cavolfiori e non broccoli, è stato categorico nel condannare il gesto. "Sarebbe opportuno - ha sostenuto - che chi ama questo tipo di arte paghi anche i danni delle sue esternazioni. Sto valutando la possibilità di chiedere appunto i danni facendo costituire parte civile Roma Capitale".

"Trovo che non c'è niente di artistico in queste manifestazioni - ha aggiunto - sono a metà strada tra la goliardia e la superficialità: andrebbero bene a casa propria". E non solo ha lamentato il costo della rimozione: "decine di migliaia di euro", ma anche il lavoro e il tempo persi. Sul posto infatti sono arrivati i tecnici, per chiudere l'acqua della fontana, e gli agenti del commissariato Viminale che hanno bloccato Cecchini mentre ancora versava colore e lo hanno portato negli uffici della Questura di Roma. Prima di andare via ha anche urlato il perchè del suo gesto: "L'Italia e Roma sono abbandonate a sè stesse, sono in mano a boiardi, bisogna andare oltre i partiti".

 
 

[05-05-2011]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE