Giornale di informazione di Roma - Venerdi 15 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Falso allarme bomba in Cassazione

una telefonata anonima aveva annunciato la presenta di un ordigno

E’ durato quattro ore il falso allarme bomba nella sede della Corte di Cassazione. Stamane alle 10 una telefonata anonima, arrivata alla Protezione Civile, aveva annunciato la presenza di esplosivo all'interno del Palazzo di Giustizia di Piazza Cavour.

Una  voce femminile aveva indicato la presenza di tre ordigni. Al Palazzaccio è scattato subito l’allarme e  i controlli da parte di  carabinieri, polizia e vigili del fuoco. L’ingresso su Piazza Cavour è stato chiuso al pubblico.

Impegnate nelle verifiche anche le unità cinofile, e proprio il fiuto di uno dei cani poliziotto aveva individuato un borsone lasciato nelle cassette di sicurezza poste all’ingresso del palazzo. In effetti nella borsa, appartenente ad un rappresentante delle forze dell’ordine, erano presenti  residui di polvere da sparo, ma delle bombe nessuna traccia.    
Verso le 14 la situazione è tornata alla normalità. La voce della telefonata anonima, che era stata preregistrata, aveva  dichiarato la matrice anarchica del gesto.

[04-05-2011]

 
Lascia il tuo commento