Giornale di informazione di Roma - Sabato 16 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Duecento tir invadono la città

protesta contro l'aumento del gasolio, minacce di bloccare il gra

Duecento tir da tutta Italia verso la capitale per protestare contro "una politica totalmente sbagliata sul settore". E' la "Marcia su Roma" organizzata da Trasportounito, ma non autorizzata, che è andata in scena nelle strade della città. Obiettivo finale degli autotrasportatori quello di raggiungere piazza di Porta Pia, per far sentire la propria voce proprio davanti al ministero e protestare contro il "caro prezzi del gasolio e le mancate tutele delle Istituzioni per la categoria".

I tir da tutta Italia: dal Piemonte alla Calabria, si sono dati appuntamento nella Capitale. Un'iniziativa, spiegano da Trasportunito, che "preannuncia il fermo previsto dal 16 al 20". "Non vogliamo elemosine - dicono gli autotrasportatori in protesta - ma norme che ci consentano di lavorare". Inevitabili le ripercussioni per il traffico, in particolare nella zona di Porta Pia dove si sta creando un assembramento di mezzi pesanti. “Quello che si sta verificando in queste ore a Roma, segno di una vera e propria disperazione dell’autotrasporto italiano, è solo la prima reazione a una politica totalmente sbagliata sul settore”, dice Franco Pensiero, presidente di Trasportounito.

Una delegazione di autotrasportatori ha poi raggiunto il ministero dei Trasporti, mentre i 40 tir si sono spostati a Saxa Rubra. "Il questore ci aveva promesso un incontro con il ministro Matteoli che però non c'è stato - ha spiegato un autotrasportatore di 70 anni'. E la protesta continua. "Domani torneremo qui o davanti a qualche altro ministero. Siamo tutti sull'orlo del fallimento. La benzina è amentata del 100 per cento e noi al mese perdiamo 1.500 euro. Questa politica del governo non porta nessun beneficio agli autotrasportatori".

MINACCIA DI BLOCCO DEL GRA - In serata una minaccia: Se entro le 10 di domani mattina, non perverrà a Trasportounito la convocazione di un incontro con i vertici del governo, i Tir attualmente concentrati a Saxa Rubra, impegneranno per almeno tre ore, in entrambe le direzioni di marcia, il grande raccordo anulare di Roma, con una manifestazione 'tir-lumaca'.

[03-05-2011]

 
Lascia il tuo commento