Giornale di informazione di Roma - Lunedi 11 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Tecnologie
 
» Prima Pagina » Tecnologie
 
 

Blackout Aruba coinvolge migliaia di siti italiani

offline per 12-13 ore, incendio nella sede di Arezzo

Nella notte tra giovedì e venerdì un incendio ad Arezzo, nella sede centrale del provider Aruba, società che gestice milioni di domini internet, ha bloccato numerosi siti italiani tra cui il nostro giornale. Il blackout, probabilmente il più serio cha abbia mai interessato la rete italiana, è durato circa 12-13 ore; dalle 4:00 di giovedì notte fino alle 16:00 di venerdì.

Dalle note rilasciate dall’azienda l’incendio ha interessato la parte dedicata agli UPS, generatori di corrente che entrano in funzione in caso di necessità. Nonostante i server non siano stati interessati dall’accaduto, Aruba.it ha scelto, come misura precauzionale, di disattivare tutti i domini creando non pochi disagi agli utenti.

Tramite Twitter Aruba ha informato in tempo reale i propri clienti facendo sapere che “le macchine server e le sale dati non hanno subito alcun danno". "Le fiamme si sono sviluppate nella sala Ups -spiegano i tecnici di Aruba- e la riaccensione senza dovute verifiche avrebbe creato un pericolo e nuove ricadute".

l ritorno online dei siti web è stato dunque graduale e la stessa azienda non esclude la possibilità di nuovi “down” imprevisti dei server. Sul Web sono piovute critiche ad Aruba da parte dei clienti, anche se – va detto – che l’incidente di questa mattina è stato un evento imprevedibile. Ad innescare il principio d’incendio sarebbe stato un surriscaldamento delle batterie degli UPS.

Per consigli o segnalazioni scrivete a: tecknologie@corriereromano.it

Stefano Soriano

[29-04-2011]

 
Lascia il tuo commento