Giornale di informazione di Roma - Venerdi 15 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Operatori sociali e disabili in protesta in Campidoglio

"il welfare non è un lusso, basta tagli al sociale"

Anziani, diversamente abili, operatori del terzo settore e utenti dei servizi sociali hanno occupato questa mattina la scalinata del Campidoglio. Una protesta, in linea con altre città come Genova e Napoli, per dire “no ad un sistema sociale sempre più soggetto ai tagli delle amministrazioni locali”.

Sotto al Campidoglio sono stati esposti striscioni, appesi manichini di protesta e decine di  operatori dei servizi sociali hanno chiesto a Roma capitale di intervenire per evitare i tagli.

"A livello nazionale i tagli del sociale ammontano al 80% - spiega Claudio Tosi, uno degli organizzatori del sit-in romano -, a livello regionale si aggiungono i tagli al settore socio-sanitario legato all'handicap e al disagio mentale. In più nel comune di Roma si procede a centralizzare i servizi e a mercificare l'offerta. Uno degli esempi - prosegue - è avere affidato alla Croce rossa la gestione dei rom, sancendo il passaggio da una relazione con le comunità a un controllo delle comunità".

Le tre manifestazioni nazionali, di cui la principale a Roma, sono state organizzata dal coordinamento “Il welfare non è un lusso”, dal "social tribe” e da “i diritti alzano la voce”. A Roma hanno aderito il Pd, Sinistra ecologia e libertà e Rifondazione comunista.

[27-04-2011]

 
Lascia il tuo commento