Giornale di informazione di Roma - Venerdi 15 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Profughi tunisini alla stazione Termini

in attesa di un biglietto per raggiungere altre città

Cibo e acqua, notizie sulle frontiere ma soprattutto un biglietto per lasciare la Capitale. Queste le richieste di 150 immigrati tunisini che hanno presidiato la stazione Termini, dopo aver abbandonato il centro di accoglienza di Castelnuovo di Porto e raggiunto a piedi lo scalo romano. Un luogo che si appresta a diventare un crocevia di migrazioni perché, nonostante la volontà dell’amministrazione capitolina di evitare ulteriori arrivi nella Capitale, è qui che gli immigrati si raggruppano in attesa di partire per altre mete.

I 150 tunisini hanno tutti il permesso di soggiorno temporaneo e chiedono di ricongiungersi con amici e parenti in città del Nord-Italia o di recarsi in altri Paesi europei come Francia, Svizzera e Germania. La protezione civile gli aveva promesso un biglietto gratuito, che però è arrivato soltanto per 50 di loro rimasti nel CARA. Da qui la protesta perché, dopo aver vagato per mesi da una struttura all’altra, affermano di essere stremati e di non credere più alle promesse fatte. C’è voluta così la mediazione di volontari e dell’associazione Arci per sedare gli animi, surriscaldatisi con l’arrivo di alcuni blindati.

In tarda serata gli immigrati tunisini sono stati ricondotti nel CARA di Castelnuovo di Porto, all’interno del quale in giornata riceveranno biglietti gratis per le destinazioni che da giorni decine di volontari segnano su foglietti di carta.
 
 

[21-04-2011]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE