Giornale di informazione di Roma - Mercoledi 13 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Incendio campo rom La Barbuta

traffico in tilt. Disagi anche per l'aeroporto di Ciampino

Centinaia di copertoni, vecchia immondizia e rifiuti andati a fuoco hanno generato una altissima colonna di fumo nero visibile in quasi tutto il quadrante sud di Roma. Non è certo una novità l’incendio divampato a metà mattinata ai confini del campo rom la Barbuta. I rom usano accumulare l’immondizia in un’area periferica del campo, quella a ridosso dell’Appia Nuova, all’altezza del grande raccordo anulare.

Questa volta, a essersi incendiati- non sono stati solo i rifiuti ma anche copertoni di automobili. Il risultato è stato una densa colonna di fumo nero, visibile a chilometri di distanza.

Tutto il traffico della zona ne ha risentito. Le fiamme, che sono arrivate sul ciglio della strada, hanno bloccato completamente la carreggiate esterna del Gra e creato rallentamenti in quella interna.

Gli effetti hanno riguardato anche il traffico aereo, interrotto per alcune ore. Sul settore aereo corrispondente al campo rom, infatti, c’è il corridoio di atterraggio degli aerei. E si risollevano le polemiche sull’opportunità di ingrandire la Barbuta fino a farne uno dei villaggi di accoglienza più grandi di Roma. Il campo è a 30 metri dall’aeroporto, a meno di 200 dalla pista – ricorda il sindaco di Ciampino – e a meno di 200 dalla ferrovia.
 
 

[18-04-2011]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE