Giornale di informazione di Roma - Mercoledi 13 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Rugby
 
» Prima Pagina » Sport Roma » Rugby
 
 

Eccellenza: sconfitte per entrambe le romane

La Rugby Roma cede in casa sotto i colpi di Prato, la Mantovani Lazio torna da L’Aquila a mani vuote

Rugby Roma – La Rugby Roma di nuovo battuta. Quarta sconfitta consecutiva per i bianconeri, che perdono in casa contro il Prato secondo in classifica con il punteggio di 25-34. Per gli ospiti si tratta di vittoria fondamentale che dà respiro a una classifica già bella e ormai senza più insidie: il secondo posto è in cassaforte, si può guardare con serenità ai play off. Partita giocata dagli ospiti con il piglio giusto: Prato è infatti tutt’altra squadra rispetto a quella di una settimana fa quando aveva perso a sorpresa in casa contro il Petrarca Padova. La musica sul campo del Tre Fontane è a senso unico: i Cavalieri allenati da De Rossi e Gaetaniello conquistano anche il punto bonus: cinque punti tondi tondi aggiunti in classifica, quindi, a discapito di una Rugby Roma ormai consapevole che anche la quinta piazza in classifica è troppo lontana. Per gli uomini di De Villiers e Stoumann, falcidiati da infortuni in ruoli chiave, il campionato sembra essere finito ormai da un mese. Marchiol Mogliano e Mantovani Lazio sono dietro solo di tre punti, però.

Mantovani Lazio – Perde anche La Mantovani Lazio: 31-24 sul campo dell’Aquila Rugby che raggiunge la matematica salvezza condannando il Casinò di Venezia alla retrocessione. Partita che i padroni di casa provano subito a fare loro, andando in vantaggio al 2° minuto con la punizione di Paolucci e trovando la meta al 22° con Cialone. Paolucci trasforma ed è 10-0. La Mantovani Lazio non si scompone e prima della fine del primo tempo perfeziona l’aggancio: meta di Gentile più una punizione e la trasformazione di Law. L’estremo biancoceleste spedisce tra i pali anche la palla del vantaggio al 1° minuto del secondo tempo, ma la partita riprende immediatamente i binari di casa: Johnson trova la meta al 43° minuto e Paolucci non sbaglia. È un match equilibrato, Law accorcia le distanze ma al 12° l’Aquila trova finalmente il break decisivo: meta di Menè e trasformazione del solito Paolucci che trasformerà anche la quarta meta dell’incontro, firmata da Chricton al 62°. Il piede di Law e la meta di Rota per la Mantovani Lazio sanciscono il definitivo 31-24. Festa per i padroni di casa e pomeriggio amaro per i biancocelesti, che tornano dalla trasferta abruzzese a mani vuote.

Le altre partite – Il Marchiol Mogliano recita alla perfezione il ruolo della matricola terribile e fa sudare sette camicie al Petrarca Padova: finisce 14-13. Se il Prato che sconfigge la Rugby Roma è tutt’altra squadra rispetto a quella che aveva perso domenica scorsa, per il Padova (che aveva battuto proprio Prato) si può dire la stessa cosa ma in negativo. Il primo tempo finisce con il Marchiol in vantaggio 8-13: la vittoria per i padroni di casa arriva solo allo scadere del match, grazie alla punizione di Mercier.
La partita più importante della XVI giornata, nonché primo posticipo domenicale, se la aggiudica il banca Monte Parma Crociati, che nel derby batte 16-14 l’HBS GranDucato Parma e allunga a più 8 proprio sui cugini. L’aritmetica ancora non c’è, ma con tutta probabilità anche l’ultimo posto per i play off è ormai deciso. Gli ospiti partono meglio, andando sul 0-11 dopo una decina di minuti. Il piede di Anversa tiene in scia i padroni di casa, che a 20 dalla fine trovano la meta con Sigg. Il calcio di punizione di Anversa al 72° vale il sorpasso.
Nel secondo posticipo domenicale, Venezia ospita Rovigo: i lagunari sono già retrocessi dopo la vittoria dell’Aquila di sabato, ma onorano il campionato. Il fatto è che Rovigo è nettamente più forte: in una manciata di minuti Stanojevic trova le prime due mete dell’incontro. La bella meta di Bonicelli per Venezia non serve a riaprire un incontro che Rovigo domina in lungo e in largo e dilaga. Finisce 13-54, con i padroni di casa che salutano il massimo campionato e gli ospiti che continuano a dominare la classifica.

Eccellenza – XVI giornata
Petrarca Padova – Marchiol Mogliano 14-13
Futura Park Rugby Roma – Estra I Cavalieri Prato 25-34
L’Aquila Rugby 1936 – Mantovani Lazio 1927 31-24
Banca Monte Parma Crociati – HBS GranDucato Parma 16-14
Casinò di Venezia – Femi CZ Rovigo Delta 13-54

Classifica
Femi CZ Rovigo Delta 63 ; Estra I Cavalieri Prato 57 ; Petrarca Padova 53 ; Banca Monte Parma Crociati 48 ; HBS GranDucato Parma 40 ; Futura Park Rugby Roma 33 ; Marchiol Mogliano 30 ; Mantovani Lazio 1927 30 ; L’Aquila Rugby 1936 20 ; Casinò di Venezia 0*

(* quattro punti di penalizzazione per mancata attività giovanile) 

Antonio Scafati

[17-04-2011]

 
Lascia il tuo commento