Giornale di informazione di Roma - Domenica 17 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Operai scendono dal Gazometro, accordo raggiunto

"garanzie di salvaguardia per 200 posti di lavoro"

Dopo dieci giorni passati in cima al Gazometro dell'Ostiense i quattro lavoratori della Conus Spa sono scesi in seguito alle rassicurazioni dell'azienda. Erano saliti in cima alla costruzione per protestare contro la decisione del loro licenziamento e quello dei loro colleghi da parte della Conus Spa, ditta appaltatrice della lettura del gas per conto di Italgas (Eni). L'accordo con l'azienda è stato chiuso dopo giorni di trattative.

A comunicare la risoluzione è stato l'assessore al Lavoro della Provincia di Roma Massimiliano Smeriglio esprimendo "grande soddisfazione per l'intesa raggiunta al Ministero dello Sviluppo economico riguardante i lavoratori da giorni in mobilitazione sopra al Gazometro".

Alla riunione convocata dal Ministero erano presenti i vertici Italgas e Conus e i rappresentanti di Regione e Provincia. L'accordo concluso prevede, scrive Smeriglio in una nota, "esaurienti garanzie di salvaguardia dei posti di lavoro per gli oltre 200 dipendenti dell'azienda, 100 dei quali solo a Roma, che vedono così soddisfatte le loro richieste". Per questo, i lavoratori hanno deciso di terminare la protesta e "stanno in questo momento scendendo dal Gazometro".
 
 

[17-04-2011]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE