Giornale di informazione di Roma - Sabato 16 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Beatificazione di Giovanni Paolo II

attese circa un milione di persone in città. Intensificato il trasporto pubblico

Primo maggio 2011, per la beatificazione di papa Wojtila Roma attende circa un milione di visitatori e per questo sarà potenziato il trasporto pubblico, il piano pullman prevede 5.046 posti bus allestiti e dislocati in 11 municipi. Il trasporto tra sabato e domenica sarà potenziato, riaprirà la linea A fino alle due di notte e saranno intensificate le linee di trasporto su gomma. Nonostante i grandi numeri di presenze annunciate la parola d’ordine è “misura”, tanto che il Governo non ha neppure ritenuto necessario attribuire lo status di “grande evento”. La Beatificazione di Giovanni Paolo II, il prossimo 1 maggio, costerà alla città di Roma 3,5 milioni di euro, 2,6 serviranno per trasporti, pulizia, vigili urbani e Protezione civile, 900.000 saranno utilizzati per l’accoglienza dei pellegrini.

E per la prima volta, l’Opera Roma Pellegrinaggi ci metterà del suo: per l’organizzazione arriverà un contributo economico di 450mila euro. A Roma, città che Wojtyla ha amato tanto da sentirsi anche un po’ romano, in tre giorni arriveranno un milione di persone, di cui 300mila concentrate nella giornata di domenica.

In prima linea la Protezione Civile locale: 150 gli operatori in servizio coadiuvati da 3.470 volontari. 35 i punti di assistenza dal Circo Massimo, alle stazioni metropolitane fino al Porto di Civitavecchia. 3000 gli operatori della Polizia Municipale al lavoro, 1.200 i dipendenti dell’Ama per garantire la pulizia delle strade. Negozi aperti nel centro storico, potenziato il trasporto pubblico.

Quattro principali eventi culturali si affiancheranno alle cerimonie religiose. Dal 28 aprile al 25 settembre ai Musei Capitolini sarà ospitata ai Musei Capitolini la mostra fotografica “All’altare di Dio”: 150 fotografie firmate da Vittoriano Rastelli racconteranno la sfera intima di un Pontefice che ha donato se stesso a Dio. A piazza della Repubblica un’altra mostra sarà inaugurata il 29 aprile: ancora scatti fotografici per l’esposizione “Karol e il Papa dei popoli” nata da un gemellaggio con Cracovia.

La festa di chiusura ci sarà la sera del 2 maggio con un grande concerto in piazza del Campidoglio, durante il quale si alterneranno testimonianze, racconti, omaggi; la più attesa è quella del Rabbino Emerito della Comunità Ebraica di Roma Elio Toaff. Infine il 18 maggio una statua di bronzo alta 4 metri donata da una Fondazione privata,prenderà il suo posto all’ingresso della Stazione Termini.

[12-04-2011]

 
Lascia il tuo commento