Giornale di informazione di Roma - Domenica 17 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Teatro Roma
 
» Prima Pagina » Cultura Roma » Teatro Roma
 
 

Omaggio a Diego Fabbri

A cento anni dalla nascita il Teatro Valle dedica una monografia al grande drammaturgo e scrittore

A cento anni dalla nascita, torna alla sua centralità la figura di Diego Fabbri, che ha segnato la scena italiana del dopoguerra, a cui il Teatro Valle dedica un percorso monografico, per ricordare quello che è stato uno degli storici presidenti dell’Ente Teatrale Italiano. Fabbri, a capo dell’Eti dall’ottobre 1968 al giugno 1980, autore ed intellettuale tra i più prolifici e carismatici del nostro Novecento, viene ricordato a partire dalla messinscena di uno dei suoi capolavori più discussi, “Processo a Gesù”, firmata da Maurizio Panici ed interpretata da  Massimo Foschi e Angiola Baggi.

La febbrile scrittura di Fabbri, drammaturgo e sceneggiatore per cinema, radio e televisione (nel corso della sua carriera scrisse circa cinquanta drammi) è invece esplorata da una rassegna di proiezioni video di alcuni dei numerosi film e sceneggiati televisivi da lui firmati, tragedie e commedie che sono diventate pietre miliari della storia della televisione (fino al 16 aprile nella Sala Capranica del Valle).

Una giornata di studio (lunedì 11 aprile) coordinata da Franco Scaglia viene invece dedicata all’intenso ruolo che Fabbri svolse come operatore culturale e giornalista. Riflettere attraverso testimonianze, documenti, incontri sulle diverse attività di Fabbri -  cofondatore insieme a Ugo Betti, Sem Benelli e Massimo Bontempelli del Sindacato Nazionale Autori Drammatici (SNAD), dal 1948 direttore della Fiera letteraria e de Il dramma dal 1977 – può rilanciare oggi, guardando a un tanto fertile e fervido passato, pensieri e proposte per il futuro del nostro teatro. A chiudere questa monografia (lunedì 18 aprile) è la singolare riscrittura per immagini del radiodramma “I Testimoni”, ideata e diretta da Claudio Cinelli che facendo interagire attori, marionette, ombre, mimo, riporta il teatro alla sua essenza evocativa primaria, in un immaginifico percorso introspettivo.                                                                               

Biglietteria Teatro Valle (via del Teatro Valle 21) dalle ore 10.00 alle ore 19.00. Giorno di chiusura lunedì. Tel. 06 68803794.

[09-04-2011]

 
Lascia il tuo commento