Giornale di informazione di Roma - Venerdi 15 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Tecnologie
 
» Prima Pagina » Tecnologie
 
 

Virus e Pc infetti. Roma al quinto posto nel mondo

aumentano gli attacchi via web, nel 2010 +93%

Computer infettati da Virus? Attacchi informatici? Roma è al quinto posto nel mondo di questa, non onorevole, classifica. La capitale è tra le prime città come numero di Pc "contagiati", cioè computer infettati da codici "malevoli" e che vengono controllati in remoto dagli hacker, all'insaputa dei proprietari, per lanciare attacchi informatici. Il dato emerge dall'ultimo rapporto di Symantec sulla sicurezza internet.

Quello dei computer infetti è un problema che non riguarda solo la Capitale, ma tutto il paese. Stando all'analisi della società informatica, l'Italia alla fine del 2010 era la quarta nazionale del mondo (e la seconda nella regione Enea) per il numero di pc "zombie" che vengono usati per inviare email spazzatura, sferrare attacchi informatici per mettere fuori uso le reti aziendali e diffondere codici "malevoli" volti a rubare informazioni personali e numeri delle carte di credito.

IL RAPPORTO SYMANTEC

Oltre a Roma la classifica incorona anche Milano, 25esima a livello globale per presenza di pc infetti, e Cagliari, 75esima. L'Italia, secondo il rapporto Symantec, è passata dal seso al terzo posto nella classifica che riporta i paesi in cui si concentra il maggior numero di attività informatiche. Dal nostro paese parte il 3% di tutte le mail spazzature che circolano nel mondo. Nell'Internet Report di Symantec emerge chiaramente un allarmante aumento di offensive via web dai "cyber criminali" che nell'anno 2010 sono aumentate del 93%.
 
 

[07-04-2011]

 
Lascia il tuo commento